A Tu sì que vales nella puntata andata in onda il 3 ottobre arrivano sul palco Dakota e Nadia, duo di ballerino contemporanei che aveva già calcato il palco di America’s got talent. Artisti conosciuti in tutto il mondo, vincitori del World of Dance 2018, hanno portato sul palco il tema toccante dell’immigrazione, Entrambi, infatti, sono figli di genitori immigrati.

La storia di Dakota e Nadia a Tu sì que vales

Dopo la toccante coreografia eseguita sul palco, Dakota ha raccontato la sua storia: “Oggi ho quasi 30 anni e 29 anni fa ero questo piccolo neonato. Sono stato fortunato, perché sono cresciuto in Svizzera, di essere istruito, di trovare lavoro. È complicato questo tema, è un argomento delicatissimo. Non abbiamo portato una soluzione ma cerchiamo di ricordare alla gente che siamo essere umani ancora prima di essere migranti”. Nadia, che interpretava il ruolo di una madre fuggita dal suo paese con un neonato legato al corpo da una fascia, ha terminato la coreografia senza riuscire a trattenere le lacrime: “Non è stato facile nemmeno per noi, anch’io sono figlia di immigrati”.

Le lacrime di Sabrina Ferilli e Belén Rodriguez

Un tema importante quello portato sul palco dai due ballerini contemporanei. Gerry Scotti ha commentato così il messaggio lanciato attraverso la loro performance: “È un tema di enorme attualità, non serve nemmeno descriverlo. Ogni epoca ha avuto i suoi fili spinati e le sue barriere. Ogni epoca spera di non averle più ma ce le ripresenta. Poteva essere di 100 anni fa, come di 50 come, ahimè, dei giorni nostri. È un messaggio che bisogna continuare a dare”. Belén Rodriguez si è sciolta in lacrime. A consolare Sabrina Ferilli, anche lei commossa, è stato un bacio dell’amica Maria De Filippi. “La danza serve anche a questo, conta tanto l’interpretazione. Se non dà un messaggio sono solo movimenti che non hanno un senso. Se trasferisci un’emozione ha un senso, sennò è puro esercizio ginnico” ha dichiarato la conduttrice e Dakota ha ringraziato pubblico e giurati per i sì ricevuti e perché la trasmissione gli ha consentito di tenere alta l’attenzione su un tema a entrambi particolarmente caro:

È uno dei motivi per cui lo abbiamo fatto. Perché vogliamo far passare un messaggio, perché non è esposto a sufficienza dai media, quando abbiamo saputo che avremmo avuto questa fortuna, lavorare per una trasmissione di successo, abbiamo capito che avremmo dovuto fare qualcosa di importante su un tema che appartiene anche al vostro paese.