Pochi giorni fa è stato ufficializzato l'addio di Nicola Savino alla Rai e il passaggio a Italia1. Un ritorno a casa, considerando che Savino avrà un ruolo importante per la prossima stagione de Le Iene. Il conduttore ha salutato il pubblico di Quelli che il Calcio dopo l'ultima puntata della stagione del programma che conduce da quattro anni, due dei quali insieme alla Gialappa's Band. Lo ha fatto ringraziando tutti i collaboratori che hanno reso possibile la trasmissione, i direttori di rete che gli hanno dato fiducia e la stessa Rai, siglando così la fine serena di un'unione che continuava da qualche anno e che aveva permesso a Savino di arrivare a condurre per due anni consecutivi il Dopofestival di Sanremo.

Voglio salutare con tutto il mio cuore e moltissima commozione tutti i ragazzi e le ragazze che hanno collaborato, i direttori che mi hanno scelto, gli autori che in questi quattro anni hanno fatto questo programma e la Gialappa's Band. Quelli che il calcio riparte, sono sicuro con nuova energia, a settembre e con uno bravo. Viva la Rai e le sue professionalità.

Con queste parole Savino lascia dunque presagire che Quelli che il calcio continuerà ad esistere, nonostante il suo addio. Dopo quella di Fabio Fazio e Simona Ventura, la sua è stata la stagione più longeva di conduzione alla guida del contenitore domenicale, alle sue spalle Victoria Cabello. Quello di Rai2 resta un programma in salute, con ascolti stabili negli ultimi anni che, pur avendo perso la propulsione e la forza degli inizi, quando poteva vantare diritti maggiori sulle partite ed era il solo programma a raccontare il calcio nel pomeriggio domenicale, non smette di avere un pubblico molto fedele, che da anni ne giustifica la messa in onda. A questo punto bisognerà solo attendere di scoprire il nome del successore di Savino alla guida di Quelli che il calcio per la prossima stagione.