Francesco Arienzo è stato una delle rivelazioni dell'ultima edizione di Italia's Got Talent, il format di Sky condotto da Lodovica Comello, con giudici Nina Zilli, Claudio Bisio, Luciana Littizzetto e Frank Marano. Quest'ultimo è funzionale al racconto della storia di Arienzo perché è stato il più grande sostenitore del comico campano, capace di sorprendere Matano sin dalla prima apparizione nel programma. Un amore a prima vista quello che lo youtuber divenuto uno dei più popolari personaggi televisivi d'Italia ha provato nei confronti del collega. Risate grasse durante il suo primo numero e apprezzamento dimostrato a pelle, immediatamente, grazie allo strumento del Golden Buzzer, ovvero quella scelte che concede ai quattro giudici di Italia's Got Talent di mandare direttamente in finale uno dei concorrenti, qualora dovesse dimostrare un talento particolarmente spiccato e superiore alla media. Così è accaduto per Arienzo, che alla fine ha concluso il programma al secondo posto, alle spalle dei vincitori Tresjolie.

Ma mai come in questo caso si può dire che la carriera di Arienzo non è iniziata e non è finita con Italia's Got Talent. Come tanti dei concorrenti di programmi di questo genere, aveva già avviato un percorso prima della partecipazione al programma, sperando che la presenza ad Italia's Got Talent potesse aiutarlo a fare il salto di qualità, così come è stato. Il suo secondo posto ha suscitato non pochi malumori, vista la popolarità enorme acquisita con il suo stile comico.

L'ansia e il disagio negli sketch di Francesco.

Arienzo nei suoi sketch racconta la sua vita, descrivendosi come un bambino e poi un ragazzo la cui esistenza è sempre stata condizionata da ansia ed emotività estrema, che hanno spesso compromesso le sue esperienze. Nelle settimane successive alla fine di Italia's Got Talent Arienzo ha continuato nel suo percorso e, tra le varie esibizioni da solo sul palco, ha anche incontrato l'appoggio di Matano, che si è esposto per lui affiancandolo anche sul palco, come ha spiegato in queste ore su Facebook parlando di come sia nata una vera e propria amicizia dopo il programma. I due, ad uno spettacolo di Arienzo, si sono ritrovati sul palco a fare una gara di battute a metà strada tra demenzialità, nonsense e black humor

Chi è Francesco Arienzo.

Il comico è originario della provincia di Napoli, ma da diverso tempo, per ragioni professionali, si è allontanato verso Roma e gira l'Italia intera per i suoi impegni professionali. In un'intervista recente rilasciata a Napoli Zon ha raccontato dei suoi inizi di carriera, della passione per il teatro, la recitazione e la regia, che poi lo hanno portato piano piano ai suoi monologhi "dell'ansia e del disagio"

Tutto parte dal teatro. Prima come attore, poi mi sono appassionato alla regia e alla scrittura. Visto che professionalmente, ma anche nella vita, mi è sempre risultato più facile vedere tutto con una declinazione comica, gradualmente mi sono avvicinato al monologo per raccontare il mio mondo. Il mio progetto principale per il futuro è impegnarmi per continuare a vivere serenamente di questo mestiere che ho scelto quattordici anni fa