In onda in versione ridotta per far spazio allo speciale sul Pontefice a Panama, la puntata di Domenica In del 27 gennaio si è aperta con una bella intervista a Vincenzo Salemme. Tra battute ironiche sul colpo della strega che affligge la conduttrice Mara Venier e uno scambio di ricette di cucina napoletana, c'è stato spazio anche per una rivelazione "romantica". L'attore ha confessato di aver vissuto un gioventù un innamoramento non corrisposto con una delle attrici più grandi e affascinanti della storia italiana: Monica Vitti. Quando aveva appena 19 anni, recitò con lei ne "Il cilindro", trasposizione televisiva di una commedia di Eduardo De Filippo che venne diretta dallo stesso autore e andò poi in onda su Rai1 nel 1978.

La sua bravura era una cosa allucinante. Una volta si mise ad aggiustarsi una calza al buio, davanti a me. Mi si fermò il cuore. Non si era accorta che ero lì, io rimasi immobile, non ebbi il coraggio di aprire bocca. Il primo mensile di paga lo spesi tutto per comprare un mare di orchidee per lei. Non ho mai avuto il coraggio di dichiararmi, ero un bambino, ma penso fosse evidente quello che provavo. Ero proprio innamorato, ero pazzo di lei. Bellissima, bravissima, un'attrice strepitosa.

Monica Vitti, la star è assente dalla ribalta dal 2002

Mara Venier ha mandato un forte abbraccio virtuale alla Vitti, con cui fece Domenica In negli anni 90. La carriera dell'attrice romana è stata del resto molto eclettica: musa di Michelangelo Antonioni in una serie di capolavori tra cui "L'avventura" e "Deserto rosso", è stata anche straordinaria star comica (spesso al fianco di Alberto Sordi), doppiatrice, interprete televisiva. Ritiratasi dalle scene negli anni 90, la sua ultima apparizione in pubblico risale al 2002. Un anno fa, il marito Roberto Russo ha smentito la notizia di un presunto ricovero in una clinica. L'attrice, classe 1931, vive a Roma con lui.

Vincenzo Salemme con Diego Abatantuono in Compromessi sposi

Salemme ha parlato anche del suo ultimo film: è in sala con la commedia "Compromessi sposi", in cui recita accanto a Diego Abatantuono. A Domenica In ha dichiarato di nutrire nei suoi confronti una stima immensa: "Mi sembra di conoscerlo fin da bambino, per me il cinema italiano senza Diego non esiste". L'attore è inoltre impegnato a teatro con lo spettacolo "Con tutto il cuore" e ha appena pubblicato un romanzo giallo, "La bomba di Maradona".