Politica, soldi, potere, corruzione e scandali con il calcio giocato solo di sfondo. È questo il mix che troveremo in una delle più attese nuove uscite di Giugno su Amazon Prime Video, vale a dire “El Presidente”, una serie tv Prime Original incentrata sullo scandalo Fifa del 2015 e che farà il suo debutto venerdì 5 giugno. La serie prodotta dalla casa produttrice Gaumont insieme ai fratelli Larrain e diretta dal premio Oscar Armando Bo, a metà tra una commedia e un gangster movie (con tanto di atmosfera alla Narcos) è ambientata tra America Latina, Stati Uniti ed Europa e racconta lo scandalo che coinvolse Sergio Jadue, presidente di un piccolo club sportivo cileno, coinvolto in un complotto ideato dal presidente della federazione di calcio argentina Julio Grondona. O meglio, andando nello specifico, ricostruisce lo scandalo del Fifa Gate che portò alla fine della presidenza Joseph Blatter e di un sistema di corruzione e tangenti consolidato per anni al vertice del calcio mondiale.

El presidente: la storia vera dietro la trama

La trama di “El Presidente” infatti è tratta da una storia vera, da una storia che nel 2015 fece venire a galla tutto il marciume fatto di soldi, corruzione e potere, che regolava l’organo di governo del calcio mondiale: la Fifa. Dal trailer della serie tv Amazon original si evince che il racconto ruota intorno alla figura di Sergio Jadue, detto “El Pelado”, umile presidente dell’Union di La Calerauna, squadra di calcio di una piccola cittadina del Cile da 50mila abitanti, che a soli 31 anni e senza alcun merito si ritrova a capo dell'associazione calcistica cilena. Il numero uno della federcalcio cilena, assetato di potere (e influenzato dalla moglie arrivista Marina Ines), diventa il protetto del padrino del calcio sudamericano Julio Grondona, ritrovandosi ben presto invischiato nel gioco di corruzione, denaro e potere che vedeva implicati i vertici della CONMEBOL e delle varie federazioni nazionali del Sud America. Una volta beccato con le mani nel sacco, Jadue diventerà però l'uomo chiave dell'FBI per arrestare i presidenti delle federazioni calcistiche sudamericane accusati di corruzione, frode e riciclaggio di denaro con un giro di tangenti stimato intorno ai 150 milioni di dollari e mettere così fine al più grande sistema di corruzione nel mondo del calcio.

“El Presidente” non è quindi una serie sullo sport più popolare al mondo, ma un riflettore puntato su cosa c’è dietro quel calcio giocato che appassiona miliardi di persone in ogni angolo del globo, raccontando un sistema corrotto di cui non si era parlato prima. Il filo conduttore della storia è il motto "Todo pasa" [“Tutto passa”] scritto sull'anello che porta al dito Julio Grondona, il padre-padrone del calcio argentino e sudamericano per 35 anni. Il primo episodio della serie tv si apre difatti con la voce di Grondona in sottofondo che ripete «Devi avere pazienza, Sergio. Come ho sempre detto: todo pasa», mentre in video si vede Simon Brodkin, un comico inglese, che lanciando una pioggia di soldi falsi interrompe la conferenza stampa in cui Sepp Blatter annuncia che non si ricandiderà alla guida della Fifa alle successive elezioni.

Ma è nell’incipit del trailer di El Presidente che lo scopo di questa attesissima serie tv viene allo scoperto: «Credono di poter fare quello che vogliono, ma io so una cosa e tutto questo un giorno finirà – dice una voce narrante – Che cos'è il successo? Un'azienda che va a gonfie vele? Una famiglia unita? Nella vita, come nel calcio, la gente pensa di sapere di cosa si tratta, ma tanti si sbagliano. Nel calcio, la vera partita si gioca fuori dal campo. Questa è la storia di tutti coloro che se ne approfittano per fare in modo che il pallone non smetta mai di girare e fare soldi. Così, signore e signori, assistiamo all'inizio del Fifa Gate».

Il cast de El Presidente: attori e personaggi

Oltre alla storia in sé ad aumentare le aspettative per questa serie tv è il cast d’eccezione di “El Presidente” che vede molti volti noti tra gli attori diretti dal regista argentino Armando Bo, premio Oscar per Birdman, che, oltre ad occuparsi della sceneggiatura e della regia (insieme ai colleghi Natalia Beristain e e Gabriel Díaz) ha ricoperto anche il ruolo di produttore esecutivo della serie. A dare un volto e una voce al protagonista Sergio Jadue è stato chiamato infatti il colombiano Andrés Parra, per aver interpretato Pablo Escobar (in “Escobar: El Patrón del Mal”) e più di recente Hugo Chavez (in “El Comandante”). Al suo fianco, nel ruolo della moglie Marina Ines c’è invece la star di “Narcos” Paulina Gaitan, mentre ad interpretare un’agente infiltrata del FBI è stata chiamata l’attrice messicana diventata famosa per la sua partecipazione alla fortunata serie “Le regole del delitto perfetto” Karla Souza.

Quante stagioni di El Presidente: numero di episodi

Ma come sarà strutturata la serie tv? Quante stagioni e quanti episodi dovremo aspettarci? La serie tv “El Presidente, co-prodotta con Gaumont in collaborazione con Fabula, la casa di produzione premio Oscar di Pablo e Juan de Dios Larraín e la casa di produzione argentina Kapow, al momento si compone di una stagione da 8 episodi ognuno dei quali durerà circa 45 minuti.

Dove vedere El Presidente

Ma quando e dove sarà possibile vedere “El Presidente”, la serie televisiva di genere drammatico realizzata nel 2020 e prodotta da Amazon Studios? La “prima” assoluta per l’Italia e per l’estero è in programma venerdì 5 giugno 2020, data dalla quale sarà possibile guardare l’intera serie in versione originale in lingua spagnola (e sottotitolata in italiano, tedesco, inglese, francese e portoghese) solo su Amazon Prime Video. E come annunciato dalla stessa Amazon presto sarà disponibile anche la versione con doppiaggio in lingua italiana.