Stefano De Martino è tra le sorprese inattese di questa stagione televisiva. Il suo approdo a "Made in Sud", non è un mistero ormai, ha contribuito a rivitalizzare un format fermo da due anni, che è riuscito a trovare anche una importante stabilità in termini di ascolti. In un'intervista al Corriere della Sera il ballerino e conduttore racconta questa esperienza ed elogia il direttore di Rai2 Carlo Freccero, che ha avuto l'intuizione di puntare su di lui: "Di sicuro per la Rai è stata una scommessa. Se è andata in porto lo devo al coraggio di Freccero: in tv si fatica a osare, lui ha creduto in me. C'erano pochi elementi per farlo".

Se ora è impegnato con la diretta settimanale di The Voice su Radio 2, in compagnia di Andrea Delogu, è altrettanto vero che De Martino non ha alcuna intenzione di fermarsi a questo, anche perché è stato lo stesso Freccero ad affermare, mesi fa, come fossero tante le reti interessate a lui: "Vorrei portare in Rai uno show giovane e moderno –  confessa De Martino – ma che rimandi ai grandi varietà di un tempo. Sarà che sono un giovane-vecchio, ma trovo che in un'epoca in cui tutto corre bisognerebbe ritrovare quell'eleganza". Sui suoi progressi di carriere non ha dubbi nell'attribuire grande merito a Maria De Filippi:

"Maria è stata la prima persona a scommettere su di me, a darmi fiducia. Non lo dimenticherò mai".

Il nome di Stefano De Martino è inevitabilmente legato a doppia mandata alle vicende di gossip, che in questi ultimi anni lo hanno reso uno dei personaggi più chiacchierati d'Italia, vista la storia con Belén Rodriguez (recentemente rivitalizzata): "Aver avuto una certa vita sentimentale – racconta lui – è stato un po' invalidante: quando ero più giovane soffrivo il gossip, soffrivo il fatto che avrei potuto studiare quanto volevo, ma alla fine avrebbero parlato di me per dove andavo in vacanza. Ma il tempo sistema tutto. E lavorare di più, certo, aiuta. Vivo tutto più serenamente".