Stefania Sandrelli e la figlia Amanda sono state protagoniste nella puntata di Domenica In del 3 febbraio. Un'intervista dolcissima incentrata soprattutto sul legame con Gino Paoli (il padre di Amanda), iniziata per giunta con un simpatico siparietto. "Sono miope, mi sono sottoposta a un intervento agli occhi e ho lasciato a casa l'unico paio d'occhiali che riesco a portare", ha esordito l'attrice di "Divorzio all'italiana" e "Novecento". La conduttrice Mara Venier è corsa inutilmente in suo aiuto, prestandole prima i suoi occhiali e poi prendendo quelli di una spettatrice del pubblico: "C'è qualche miope qui in studio che può prestarle gli occhiali? Niente, non vanno bene… Signora, però lei mi ha mentito!". Poi, il racconto sull'amore per Paoli e la rivelazione sul colpo di fulmine:

Mi sono innamorata di lui la prima volta che l'ho visto cantare "La Gatta" in televisione. Mi sono detta: "Guarda che tipo… Mi piace molto". Quando l'ho vista dal vivo, mi sono innamorata ancora di più. Mi dicevano: "Ma che stai con quel brutto?". Io lo trovavo bellissimo.

Il primo incontro con Paoli e il grande amore

Il loro primo in contro avvenne nel 1961 a Viareggio, quando lui aveva 27 anni e la Sandrelli era ancora minorenne: "Ci siamo conosciuti alla Bussola dove mi ero fatta portare per festeggiare il mio 15esimo compleanno. Continuavo a passare davanti a lui che cantava, finché non mi invitò a ballare. Quando seppe quanti anni avevo si staccò da me. Però il giorno dopo mi venne a trovare dai miei amici. Quando è nata Amanda avevo appena compiuto i 18, se fosse nata poco prima avrei commesso un piccolo "reato"". All'epoca, Paoli era sposato con Anna Fabbri e la relazione con la Sandrelli fu lunga e tormentata. Molto educatamente, la Venier ha glissato sui particolari più dolorosi: nel 1963 il cantautore tentò infatti il suicidio. Oggi, i ricordi positivi superano di gran lunga i momenti brutti.

Abbiamo sofferto tanto tutti e due, ma abbiamo avuto la possibilità di stare insieme 7 anni. Ci siamo lasciati perché lui era un po' contrario alla mia carriera, ci eravamo conosciuti prima che io facessi l'attrice. Quando mi hanno proposto Divorzio all'italiana, come potevo rifiutare? Io e Gino però ci siamo fatti delle grandi risate, tra di noi ci sono state soprattutto cose belle. I grandi amori non finiscono mai.

Le parole di Amanda Sandrelli

Amanda Sandrelli, che ha seguito le orme della mamma e al momento sta recitando a teatro, ha un ottimo rapporto con entrambi i genitori: "Non ho mai litigato con la mamma tranne che nell'età ribelle dei 15 anni, e non so perché, visto che mi lasciava molto libera. I miei erano genitori viaggiatori. Non ho mai pensato che lo facessero per soldi, ma per passione. Vederli insieme mi ha sempre fatto un certo effetto. Io sono cresciuta vedendoli separati, ma nelle occasioni in cui li ho visti insieme li ho sempre visti ridere, stare bene. So di essere figlia di un grande amore. E dalle cose negative ne sono derivate di positive: ho un fratellastro, Giovanni, con cui ho un rapporto profondissimo (il figlio di Paoli e della prima moglie Anna Fabbri, ndr), mentre la moglie attuale di mio papà (Paola Penzo, ndr) è la mia seconda mamma".