Un nuovo grande scandalo fa nuovamente tremare l'impero editoriale di Rupert Murdoch. Stavolta si parla addirittura di molestie sessuali, di cui è stato accusato l'amministratore delegato di Fox News Roger Ailes. Denunciato da diverse dipendenti tra cui Gretchen Carlson e Megyn Kelly, Ailes, che ha fondato Fox News 20 anni fa insieme al magnate australiano, è stato costretto alle dimissioni. La fine di un'epoca per il network e la storia dell'informazione a stelle e strisce: Rupert Murdoch ha assunto l'incarico di ad di Fox News al suo posto.

Un duro colpo – va detto –  non solo per la Fox, ma anche per il partito repubblicano Usa, che il network americano di Murdoch ha sempre sostenuto negli anni, proprio in un momento delicato come le nuove elezioni di novembre che vedono come candidato conservatore il contestatissimo Donald Trump. La bufera arriva a cinque anni da un altro caso che travolse una creatura di Murdoch, quando il tabloid britannico "News of the World" venne accusato di intercettazioni illecite.

Chi è Roger Ailes

Nato in Ohio nel 1940, Roger Ailes, oltre alla carriera di manager televisivo, è stato consulente per i media per i presidenti repubblicani Richard Nixon, Ronald Reagan e George H. W. Bush, nonché per la prima campagna elettorale del sindaco di New York Rudolph Giuliani. Le prime accuse di molestie sessuali furono riportate in un libro scritto nel 2014 da Gabriel Sherman, ma la Fox le respinse come inattendibili. Il 6 luglio di quest'anno, Gretchen Carlson ha intentato una causa per molestie sessuali contro Ailes (sostenendo di essere stata licenziata per essersi rifiutata di assecondare le sue richieste), mentre il 19 luglio Megyn Kelly ha dichiarato alla polizia di aver subito avances all'inizio della sua carriera circa dieci anni fa. Una serie di scandali che alla fine sono costati la poltrona allo storico dirigente americano.