18 Novembre 2012
16:01

Sallusti da Simona Ventura: “La destra mi ha offeso”

Ospite della domenica di Cielo, il direttore de Il Giornale risponde alle domande di Simona Ventura, proseguendo nella sua crociata per difendersi dal carcere. Ne ha per la destra e per molti suoi colleghi.
A cura di Andrea Parrella
Convegno 'Ripartiamo dal Nord per far crescere l'Italia' a Milano

Alessandro Sallusti viene ospitato da Simona Ventura a Cielo che gol. Il direttore de Il Giornale è protagonista dell'attualità con la vicenda che lo riguarda, quella condanna in cassazione per diffamazione che pesa come un macigno, visto che lo indirizza al carcere. Da settimane la stampa, all'unanimità, si spende per difendere Sallusti, ritenendo la condanna qualcosa di assolutamente ingiusto. Questo anche a fronte dell'approvazione del senato, in settimana, l'emendamento che permette il carcere per i giornalisti proprio in caso di diffamazione.

Deluso dal centrodestra – Sallusti (ecco perché rischia il carcere) ha fatto della vicenda una missione, in crociata per difendere i suoi diritti manifestando la volontà di dimostrare non tanto la propria innocenza, quanto l'assurda illogicità della legge che lo mette in un angolo. Nei giorni scorsi ha detto che andrà in carcere, che non ci vuole rinunciare e che, ironicamente, forse lì si sentirà meno solo. Da Simona Ventura, un luogo sostanzialmente amico, visto il suo rapporto con Daniela Santanchè e l'amicizia con la stessa Ventura, il direttore annuncia la propria delusione nei confronti di quella parte politica che il suo giornale si è sempre, sostanzialmente, occupato di difendere, ovvero la parte destra del parlamento. Dice di sentirsi, più che deluso, offeso per non aver percepito da quella parte politica alcun accenno ad aver difeso la sua istanza, ad averlo appoggiato nella sua vicenda, contrariamente a quanto lui fa da anni, col giornale che dirige, essendosi sempre schierato strenuamente a favore delle ragioni politiche nelle quali credeva.

Ezio Mauro l'unico coerente – La conduttrice ha poi chiesto, mostrando delle foto, il parere di Sallusti sul comportamento di giornalisti di spicco in merito alla sua vicenda. Definisce Mentana, nonostante la stima, una persona che non accetta l'idea che Sallusti possa diventare il simbolo del giornalismo indipendente in Italia, volendo essere lui stesso ad interpretare questo ruolo. Tra gli altri ha definito Ezio mauro il più coerente e l'unico giornale, nonostante l'avversità con la sua testata, ad essersi schierato pubblicamente a favore della sua non colpevolezza; mentre è stato fortemente deluso da De Bortoli e il Corriere, che non hanno fatto lo stesso. Sul finire dell'intervista, la "regina della domenica" gli ha chiesto come vorrebbe finisse questa vicenda, ricevendo una risposta decisa:

O con delle scuse o con la galera, qualsiasi via di mezzo non mi soddisferebbe.

Simona Ventura e il suo Cielo che gol (contro Quelli che)
Simona Ventura e il suo Cielo che gol (contro Quelli che)
Simona Ventura a Chi:
Simona Ventura a Chi: "Non mi sentivo più amata dalla Rai"
Simona Ventura e Cielo che gol, il nuovo che non trovo
Simona Ventura e Cielo che gol, il nuovo che non trovo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni