3.941 CONDIVISIONI
Adrian – La serie
24 Gennaio 2019
17:09

Rosita difende Adriano Celentano: “Non vedono l’ora di attaccarlo ma ‘Adrian’ lo ha reso immortale”

Rosita Celentano ha rilasciato un’intervista al settimanale ‘Spy’ nella quale ha commentato le reazioni al cartoon ‘Adrian’. La figlia del ‘molleggiato’ ha chiarito che Adriano Celentano è “soddisfatto” e ritiene prematuro fare bilanci. Quanto alle critiche ricevute, la donna ha commentato: “Non vedono l’ora di attaccarlo per avere un momento di gloria”.
A cura di Daniela Seclì
3.941 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Adrian – La serie

Adrian‘, il cartoon ideato, scritto e diretto da Adriano Celentano, continua a suscitare dibattito. Gli ascolti sono crollati nella seconda puntata e accanto a chi rintraccia nel progetto il coraggio della sperimentazione e la capacità del ‘molleggiato' di reinventarsi, c'è chi storce il naso e ritiene che si sia fatto tanto rumore per nulla. In un'intervista rilasciata al settimanale ‘Spy', Rosita Celentano ha riportato il pensiero del padre: "Mio padre è soddisfatto, non è dispiaciuto. Non è ancora il momento di fare un bilancio perché questo progetto è agli inizi, mancano ancora diverse settimane… Solo una cosa è certa: con Adrian Celentano è diventato immortale".

La replica alle critiche

Come dicevamo, il cartone è stato accolto da diverse critiche, c'è chi ha parlato di frasi sessiste e chi di un attacco alla città di Napoli. Rosita Celentano ritiene sia futile interrogarsi sui motivi perché spesso i pareri negativi scaturirebbero dalla semplice volontà di attaccare Adriano Celentano e guadagnarsi "un momento di gloria": "Credo sia abbastanza irrilevante andare alla ricerca dei perché. Io credo che un artista genuino e coraggioso come mio padre faccia bene a fare quello che il suo istinto gli detta. I fan hanno già capito, semmai non lo capirà la piccola fetta dei non fan, i quali non vedono l'ora di attaccarlo per avere un momento di gloria. E comunque non è obbligatorio capire subito tutto nella vita…ognuno ha i suoi tempi".

Il trash rende passivi, Celentano rende attivi

Infine, Rosita Celentano ha parlato della scelta di andare in onda in prima serata, senza lasciarsi condizionare dalla gara degli ascolti, e ha riconosciuto a suo padre la capacità di rendere gli spettatori attivi, coinvolgendoli e spingendoli a dire la loro: "A volte è positivo sperimentare e non farsi soltanto condizionare dai punti Auditel. Va bene fare cose leggere che raccolgono una larga fetta di pubblico, ma è anche bello e giusto rischiare e proporre qualcosa che viene visto come una estrema novità. Sono le cose spesso credute ‘impopolari' che ci permettono di riflettere e crescere. Con mio padre si diventa spettatori ‘attivi' invece che passivi di fronte a programmi trash. Non mi vengono in mente altri programmi che dopo la messa in onda coinvolgano così tanta gente a parlarne".

3.941 CONDIVISIONI
33 contenuti su questa storia
Marco Mengoni:
Marco Mengoni: "Non è facile stare vicino a Celentano, io sono il re matto tu quello assoluto"
Adrian, Celentano contro il sindaco Brugnaro e Cacciari:
Adrian, Celentano contro il sindaco Brugnaro e Cacciari: "Promotori della svendita di Venezia"
Adrian, Morgan commosso per il padre suicida:
Adrian, Morgan commosso per il padre suicida: "Mi disse cos'avrebbe fatto con un brano di Celentano"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni