9 Aprile 2014
23:58

Pippo Baudo: “Sanremo? Se mi chiamano, accetto!”

Il conduttore televisivo per antonomasia, incalzato da Daria Bignardi a “Le Invasioni Barbariche”, ha parlato del Festival di Sanremo, della sua carriera ma anche di alcune polemiche che lo hanno visto protagonista.
A cura di Fabio Giuffrida

Nell'ultima puntata de "Le Invasioni Barbariche" ospite d'eccezione il conduttore Pippo Baudo, un uomo che ha fatto la storia della televisione italiana. "Non mi piace per niente questo periodo di riposo!", così ha aperto la puntata Baudo riferendosi a questo momento assai tranquillo, visto che non è presente sul piccolo schermo. Si ricorda di tutti i Festival di Sanremo da lui condotti, "sono andati quasi tutti bene" e in quel caso lui impiegava anche un anno per la preparazione della kermesse musicale di Rai 1. "Onore e gloria a Fabio Fazio!" ha sbottato ironicamente, incalzato dalla Bignardi che a sua volta partecipò al Sanremo del 1995, quello in cui fu protagonista un aspirante suicida. In realtà l'amore per la tv non è mai finito e, anzi, Baudo tornerebbe a condurre il Festival di Sanremo:

Se mi richiamano, accetto! Mi manca molto la tv perché non ho fatto nient'altro nella vita. Ho fatto spettacolo da quando avevo 7 anni! Mio padre era un avvocato, mi sono laureato in tempo, poi sono andato a Roma dalla zia che "tuonava", altro che russava!

E a proposito di Berlusconi, ha detto:

Con Berlusconi ho avuto un rapporto difficile, durato 6 mesi. Ho pagato una ricca penale, ho preferito la "libertà". Mi dispiace che domani il Cavaliere dovrà conoscere il suo destino, ma la "legge è uguale per tutti" […] A proposito di politica, ho votato Renzi.

Pippo Baudo ha etichettato come "mignottona" la dama bianca, fermata il 13 Marzo all'aeroporto di Fiumicino con 24 chili di cocaina, e a "Le Invasioni Barbariche" ha ribadito il concetto:

Ho detto una cosa forte sì.. Ma questa signora così bianca, così pura, la dama bianca.. Come la vuoi chiamare?

Ha parlato del suo non ritorno in Rai, del litigio con Bruno Vespa e soprattutto della "mafia" per cui soffre tanto:

Non mi hanno offerto niente di importante. Chiedi a loro perché non sono in Rai. In occasione dei 60 anni della tv di stato, non sono stato invitato. Il litigio con Bruno Vespa? Non è il proprietario della Rai! Con lui non c'è stato niente. Io ho dato uno sputo a un signore perché mi ha dato del "mafioso". Soffro molto la mafiosità della mia terra, ho pagato un contributo sostanziale con la mafia che mi fece saltare in aria una mia villa a mare. Pare che si riunirono e pensarono, visto che avevo parlato male della mafia in tv, di far saltare la mia villa… anzi che non mi fecero fuori. Borsellino è morto dicendo che "questa terra diventerà bellissima", speriamo che sia così.

Pippo Baudo sarà giurato di "Si può fare", programma condotto da Carlo Conti su Rai 1, e con lui ci saranno anche Juri Chechi e Amanda Lear.

Sanremo 1995, Pippo Baudo salva un aspirante suicida (VIDEO)
Sanremo 1995, Pippo Baudo salva un aspirante suicida (VIDEO)
Pippo Baudo:
Pippo Baudo: "Beppe Grillo è affetto da grillite acuta"
Pippo Baudo:
Pippo Baudo: "Vorrei tornare a condurre, in tv gente impreparata"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni