Una risata vi seppellirà. La pessima uscita di Ilaria D'Amico, ieri sera nel pre partita di Ajax-Juventus su Sky Sport, in cui ha parlato di "approccio partenopeo" per parlare dei tifosi olandesi assiepati all'esterno dell'albergo della Juventus per disturbare la concentrazione dei giocatori della Juventus, ha prodotto una serie di stigmatizzazioni da parte del mondo giornalistico. Ma ha scatenato anche l'ilarità di tantissimi personaggi che hanno deciso di rispondere con il sorriso all'ennesimo scivolone di una giornalista diventata ormai un problema da gestire in casa Sky.

La replica di Peppe Iodice

Tra quelli che hanno deciso di rispondere con la forza della satira è Peppe Iodice. Il cabarettista e monologhista di "Made in Sud" si è rivolto ad Ilaria D'Amico attraverso un video pubblicato sui social network in cui rivela di aver cercato in lungo e in largo per le strade di Napoli un negozio di triccheballacche. Il risultato è stato nefasto: "Hanno chiuso tutti i triccheballacchifici di Napoli". 

L'unica cosa che ti volevo dire, sono davvero mortificato, che noi non abbiamo i triccheballacche. Io stamattina li ho cercati i negozi di triccheballacche, ma niente, tutti chiusi. Anzi, voglio partecipare alla cosa con un appello: riapriamo i negozi di triccheballacche, di nacchere, di putipù, perché sennò non possiamo più andare a fare il folclore sotto gli alberghi avversari.

Che cosa ha detto Ilaria D'Amico

Nel pre partita di Ajax-Juventus, per raccontare la vigilia di una partita così sentita dai tifosi dei lancieri (questo il soprannome della prima squadra di Amsterdam), ha paragonato i cori e i disturbi di questi ultimi, fatti fuori l'hotel in cui alloggiavano calciatori e dirigenti, a un modus tutto napoletano, appunto "approccio partenopeo".

Amsterdam ha raccontato di una vigilia di partita con un approccio quasi partenopeo con ‘triccheballacche' e fuochi d'artificio per disturbare il sonno degli avversari.