Durante la puntata di stamattina, 15 ottobre 2019, del programma di Rai1, Storie Italiane, si è verificato un episodio che ha destato particolare preoccupazione in studio. Nel corso di un servizio, infatti, la troupe della trasmissione è stata minacciata e a raccontarlo è l'inviato Vittorio Introcaso.

In studio arriva la notizia delle minacce

Il programma condotto da Eleonora Daniele notoriamente si occupa anche di cronaca, oltre ad essere uno dei punti di riferimento dell'intrattenimento televisivo mattutino. Anche stamane tra i servizi andati in onda ce n'era uno focalizzato sullo spaccio in un noto quartiere di Bologna, situazione che terrorizza i cittadini, intimoriti dalle possibili aggressioni dei malviventi che hanno iniziato a colonizzare quella parte, residenziale, della città. Il servizio in sé non sembrava aver destato particolare scalpore, dal momento che si trattava di una panoramica informativa su un problema che sta attanagliando il capoluogo emiliano. Ma una notizia è giunta alla conduttrice durante l'intervista a Lory Del Santo, che ha generato una forte tensione in studio.

Vittorio Introcaso racconta cosa è accaduto

Terminata la chiacchierata con la nota showgirl, il volto di Storie Italiane, si è immediatamente collegata con l'inviato, Vittorio Introcaso, affinché potesse spiegare al pubblico cosa fosse accaduto in quegli istanti. Il giornalista, piuttosto concitato, ha raccontato che alcuni spacciatori insospettiti dalla presenza della troupe si sono avvicinati ad una ragazza che, mostrando molto coraggio, si era prestata a voler rilasciare delle dichiarazioni su quanto accade da diverso tempo a questa parte, nel noto quartiere bolognese. La giovane è stata minacciata in maniera aggressiva e con lei anche gli addetti ai lavori del programma tv, tanto da dover chiamare la polizia per placare gli aggressori. Vittorio Introcaso racconta:

Sono diventati tanti, c’è stata molta tensione, abbiamo avuto paura e abbiamo chiamato la polizia. E sono scappati tutti. Siamo in pieno centro, e questo angolo di strada è preso in ostaggio da persone che spacciano dalla sera alla mattina. Queste persone non sono lucide, e ora se sono scappate. La ragazza era scesa con coraggio. Siamo a Bologna, siamo in pieno centro, e le persone non possono scendere perché minacciate da chi deve stare lì a smerciare droga!