6.013 CONDIVISIONI
Verissimo 2020/2021
11 Dicembre 2021
22:30

Patrizia Pellegrino: “Piangevo per mio figlio morto e vidi sbocciare un fiore su un bonsai”

Patrizia Pellegrino, a Verissimo, ha raccontato i momenti più difficili della sua vita. La morte del figlio e quel bonsai che fiorì all’improvviso e che interpretò come un segno dal cielo. Ha parlato del tumore al rene che le è stato diagnosticato pochi mesi fa e di quando ha rischiato di morire mentre aspettava la figlia Arianna.
A cura di Daniela Seclì
6.013 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Verissimo 2020/2021
 

Patrizia Pellegrino ha partecipato alla puntata di Verissimo trasmessa sabato 11 dicembre. La showgirl ed ex concorrente del Grande Fratello Vip 2021, ha parlato della sua vita privata, a  lungo funestata da eventi difficili da affrontare, dalla morte del figlio Riccardo ai problemi di salute della figlia Arianna, fino al tumore al rene diagnosticato qualche mese fa. Ecco cosa ha raccontato.

Il figlio Riccardo e quel "segno" dopo la sua morte

Patrizia Pellegrino ha spiegato che il momento più drammatico della sua vita è stato quello della morte del figlio Riccardo. All'inizio, la gravidanza sembrava procedere per il meglio. Il bambino, però, è nato un mese prima e aveva un grave problema a uno dei polmoni:

"Uno dei polmoni non era pronto. È stato portato dalla clinica dove ho partorito, in ospedale. E lì questo polmone dopo sei, sette giorni, è scoppiato. E questo bambino, Riccardo, che è il mio angioletto più grande del cielo, non ce l'ha fatta. Ma è successa una cosa che non ho mai raccontato prima. Una mia amica mi aveva mandato per il mio Riccardo, un bonsai piccolino. Lo avevo posato davanti al mio letto, quando mi è stato detto che non c'era più Riccardo e io ho cominciato a piangere, ho riguardato il bonsai e c'era un fiore bianco enorme. Mi spieghi come è possibile che nasca un fiore su un bonsai, dove non c'erano gemme, fino a qualche ora prima? Credo che sia una cosa totalmente miracolosa".

Un altro evento bizzarro, le sarebbe capitato mentre era in Irlanda. Il suo ex marito Pietro Antisari Vittori, decise di fare un viaggio con lei, per aiutarla a fare i patti con il dolore immenso che provava per la morte di Riccardo:

"È stato un percorso lungo e doloroso. In Irlanda mi è successa un'altra cosa strana. Io e Pietro passeggiavamo mano nella mano. Ad un certo punto arriva un uomo anziano, con la barba lunga, sembrava Babbo Natale. Lo guardo e lui mi si avvicina e mi fa due volte l'occhiolino. Lo dico a Pietro: "Hai visto? Quell'uomo mi ha fatto l'occhiolino, che buffo che era". Io e Pietro ci giriamo e non c'era nessuno. La strada era lunga, non c'erano vicoletti. Ma io l'ho visto, mi ha sorriso e mi ha fatto l'occhiolino. Penso siano degli angeli che ti danno quella botta di vitalità che ti fa sorridere e allora dici ok, io da oggi ricomincio una nuova vita".

Ha rischiato di morire quando era in dolce attesa di Arianna

 

Patrizia Pellegrino, poi, ha raccontato un altro capitolo doloroso della sua vita. Era in dolce attesa di Arianna e tutto sembrava andare per il verso giusto. Un giorno, sua madre notò che era particolarmente gonfia. La invitò a fare subito l'ecografia e purtroppo, la diagnosi non fu rassicurante:

"Idrope fetale, una malattia rarissima. Quando è nata Arianna, i dottori hanno parlato con l'America per capire come trattare questa bambina che pesava 450 grammi. Ho dovuto partorire di corsa a sei mesi e mezzo o sarei morta anch'io. Io non volevo partorire, il ginecologo mi ha chiesto se volessi vivere ancora. Dovevamo andare subito in sala operatoria o sarei morta da lì a qualche giorno per blocco renale. Arianna oggi è una ragazza serena, che lotta per la vita. Ha avuto dei problemi al cervello, che le hanno causato un cattivo movimento. Non cammina bene. L'abbiamo operata tantissime volte, non è autonoma quando usciamo. Però in casa muove dei passi da sola. È abbastanza sicura di sé. Oggi ha compiuto 23 anni. È una bellissima ragazza, intelligente, curiosa e un po' difficile caratterialmente. Ci amiamo moltissimo.

Patrizia Pellegrino ha avuto un tumore al rene

 

Infine, ha parlato di quello che le è accaduto pochi mesi fa. All'improvviso ha avuto delle perdite di sangue. Così, dopo dei controlli, ha scoperto di avere un tumore al rene sinistro, ma per fortuna era circoscritto: "Mi hanno detto che potevo cavarmela. Non ho dovuto fare terapie, perché il mio tumore era al primo stadio. Però, è stata difficile". E ha concluso:

"Il professore che mi ha operato, prima di entrare in sala operatoria mi ha fatto ridere. Mi ha detto: "Tu sei napoletana e canti? Quando esci da qua, mi devi promettere che mi canterai qualche canzone napoletana". Sono riuscita a superare anche questa prova, mi hanno detto che posso vivere anche con un solo rene".

 
6.013 CONDIVISIONI
427 contenuti su questa storia
Anna Safroncik:
Anna Safroncik: "Ho riabbracciato mio padre fuggito da Kiev, il momento più bello della mia vita"
Manuel Bortuzzo:
Manuel Bortuzzo: "Provo pietà per i miei aggressori. Lulù? Mi manca, sono innamorato di lei"
Me contro te, Luì e Sofì:
Me contro te, Luì e Sofì: "Ci sposiamo. La data del matrimonio? Tra un anno"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni