Alex Housden, giornalista e co-conduttrice del telegiornale locale di Oklahoma City, ha scatenato una valanga di polemiche in rete per avere paragonato il collega Jason Hackett a un gorilla. La frase è stata pronunciata durante la chiusura di un servizio sullo zoo di Oklahoma. Mentre lo schermo mostrava l’immagine di un gorilla, la giornalista si è rivolta al collega e ha detto: “Un po’ ti assomiglia”. Imbarazzato, Hackett ha risposto esitante: "Sì, un po’ sì”. Quel momento di brevissima durata ha fatto in poche ore il giro della rete, scatenando centinaia di messaggi e video di protesta.

Le scuse di Alex Housden

Il giorno dopo l’accaduto, di nuovo in onda durante l’edizione locale del tg, la giornalista Alex Housden si è sciolta in lacrime, scusandosi con il collega e con la intera comunità: “Voglio scusarmi con il mio collega Jason e con l’intera comunità. Ieri ho usato parole inappropriate e ho ferito alcune persone. Mi scuso dal profondo del cuore”. Hackett ha accettato le scuse della collega e ha aggiunto che spera che l’episodio possa rappresentare un insegnamento per il futuro: “Le parole contano”. Koko Tv, l’emittente televisiva che trasmette il telegiornale, non ha ancora commentato l’accaduto.

Gli spettatori hanno chiesto di licenziare la giornalista

La pagina Facebook ufficiale della giornalista Alex Housden è stata inondata di polemiche. Centinaia sono i messaggi carichi di ira lasciati alla donna, accusata di avere volontariamente pronunciato una frase razzista. C’è addirittura chi si è rivolto direttamente all’emittente televisiva affinché la Housden sia licenziata. Le polemiche non si sono placate nemmeno dopo le scuse della donna. “Sono false” tuonano alcuni utenti in rete. Dopo le scuse, né la Housden né il collega hanno commentato ancora la vicenda, né lo ha fatto la rete che trasmette il telegiornale.