Il calcio continua a fare la fortuna di Rai1. La seconda semifinale di Coppa Italia, Milan-Juventus, di scena giovedì 13 febbraio, segna un risultato d'ascolti degno di un match della nazionale di calcio. 8.095.000 spettatori pari al 30.8% di share per il match di andata tra la squadra allenata da Stefano Pioli e quella di Maurizio Sarri, terminata in pareggio con il risultato di 1-1. Risultato che rispecchia in effetti lo scontro tra le due squadre più seguite d'Italia e che, per forza di cosa, oscura le altre reti generaliste, creando un vuoto di 20 punti di share tra la rete ammiraglia Rai e i canali della concorrenza. Si tratta di un risultato da record, se consideriamo che la partita del 13 febbraio ha fatto addirittura meglio della finale della scorsa edizione di Coppa Italia, che registrò 7.297.000 spettatori.

Su Canale 5 il film "Allied – Un’Ombra Nascosta" non riesce ad andare oltre 1.946.000 spettatori pari al 9.1% di share. Mentre su Rai2 il film "Love is all you Need" ha interessato 1.590.000 spettatori pari al 6.7% di share. Su Italia 1 "Le Iene" non si allontanano dalla media stagionale riuscendo a catturare l'attenzione di 1.664.000 spettatori (10%). Su Rai3 l'esordio di Filippo Timi con "Skianto", in una serata complessa e fagocitata dal match totalizzante di calcio su Rai1, ha raccolto davanti al video 754.000 spettatori pari ad uno share del 3.1%. Su Rete4 spazio all'approfondimento politico con il talk show di Paolo Del Debbio "Dritto e Rovescio", che totalizza una media di ascolti di 1.095.000 spettatori con il 6.2% di share. Ancora approfondimento politico con La7 e PiazzaPulita di Corrado Formigli, che ha registrato 877.000 spettatori con uno share del 4.8%. E ancora 2.2% di share con 510.000 spettatori per il film Maschi contro Femmine, in onda su TV8, mentre sul Nove "Virus – Killer Invisibili" si ferma a 194.000 spettatori, corrispondenti allo 0.9% di share.