Maurizio Battista sarà il protagonista dello show di Rai2 "Poco di tanto", che andrà in onda a partire da stasera, giovedì 14 maggio alle 21.20. Uno spettacolo inedito che sancisce il ritorno del comico romano in tv dopo lo scorso appuntamento natalizio, e accoglie gli spettatori in un'atmosfera completamente nuova al genere del ‘cabaret', in grado di portare gli ascoltatori indietro nel tempo. Al monologo, infatti, si aggiungono inserti documentaristici che mostrano alcuni momenti della vita degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta ad ogni puntata, infatti, corrisponde una differente annata.

Cosa vedremo in Poco di tanto

In ogni puntata, quindi, Maurizio Battista avrà il compito di accompagnare per mano il pubblico a casa in un viaggio attraverso alcuni decenni della storia contemporanea della quale mostra i cambiamenti sociali, culturali e anche antropologici. Un tuffo nel passato confrontando le abitudini del presente e scherzando su quello che alcuni rimpiangono e altri vivono come una novità, a seconda delle generazioni, il tutto condito con l'irriverente comicità dello showman romano. Il fulcro del racconto che proseguirà lungo le tre serate, oltre alle vicende storiche, è la famiglia italiana osservata e descritta nei suoi particolari con arguzia e simpatia, confrontando i cambiamenti rivoluzionari da un'epoca all'altra. "Sarò un po' come Alberto Angela quando va nelle case di Pompei, cercando di viaggiare nel tempo con un pizzico di nostalgia e molta simpatia" racconta il comico a La Repubblica.

Da Orietta Berti a Gazebo gli ospiti delle puntate

Battista non sarà completamente solo in questa impresa, infatti, per ogni epoca ci sarà un ospite musicale particolarmente rappresentativo degli anni raccontati. Non solo la musica, ma anche il vestiario e la scenografia contribuiranno ad arricchire la descrizione degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta, insieme ad alcuni filmati e audio originali del tempo, che renderanno il racconto ancora più veritiero. Ospite della prima puntata saranno Orietta Berti e Don Backy, con il cui il comico si divertirà a chiacchierare e farsi raccontare qualche aneddoto del passato. Nelle puntate successive ci saranno, ad esempio, Sandro Giacobbe, Riccardo Fogli, Michele Zarrillo e Gazebo.

Lo show doveva partire prima del lockdown

In un'intervista a la Repubblica, Maurizio Battista, rivela che il progetto era praticamente pronto quando è stato annunciato il lockdown, quindi, con il team che ha realizzato il programma si è deciso di girare le tre puntate facendo a meno di alcuni attori e riducendo gli ospiti: "Era tutto pronto, gli investimenti erano stati fatti e lasciare a casa settanta persone sarebbe stato complicato. Quindi abbiamo tirato la cinghia, nella casa non ci saranno più gli attori ma soltanto io e qualche ospite, abbiamo lavorato in totale sicurezza, e abbiamo realizzato le tre puntate al meglio delle nostre possibilità."