Brutto momento per Matteo Salvini, che all'indomani del confronto televisivo con Matteo Renzi da Bruno Vespa a Porta a Porta è finito in ospedale. Nulla di grave per il leader della Lega, che ha accusato una colica ed è stato dimesso dalla clinica di Monfalcone dopo alcuni accertamenti. L'episodio non è però passato inosservato a uno dei accesi detrattori di Salvini tra i personaggi televisivi, il noto cuoco televisivo Chef Rubio. Che ancora una volta ha colto l'occasione per attaccarlo.

Chef Rubi stuzzica Salvini in un tweet

"Ogni volta che fa una figuraccia il giorno dopo magicamente arriva qualcosa: proiettili in busta, coliche etc etc.", ha scritto Gabriele Rubini (questo il vero nome del volto di programmi come "Unti e bisunti" e "Camionisti in trattoria"), "Visto che ti fai le foto pure quando te fai le analisi del sangue per far vedere quanto sei bravo, perché non ci fai vedere il referto medico? Non vale postdatarlo".

La risposta di Matteo Salvini

La replica di Matteo Salvini non si è fatta attendere: "Ma questo signore che problemi ha??? Perfino su un problema di salute riesce a far polemica, che persona squallida…". Lo stesso Salvini aveva rassicurato i suoi sostenitori riguardo al suo malore, spiegando che dopo una piccola colica è stato dimesso ed è partito per l'Umbria, dove lo attendono nuovi impegni: "Questo inconveniente mi ha però impedito di partecipare a Trieste ai funerali di Pierluigi e Matteo (i poliziotti uccisi in una sparatoria, ndr). Ci tenevo e sono molto dispiaciuto: a questi eroi ancora il mio pensiero e la mia preghiera, un abbraccio alle loro famiglie, alla Polizia di Stato e a tutti coloro che indossando una divisa difendono ogni giorno la sicurezza degli italiani a rischio della loro vita". Chef Rubio, nel suo tweet polemico, sostiene come il politico leghista sia uscito sconfitto dal confronto televisivo con Renzi in onda a Porta a Porta. Naturalmente, entrambi gli esponenti politici rivendicano la vittoria, mentre l'assenza di Salvini dai funerali dei due agenti ha sollevato parecchi dubbi, non solo da parte di Rubio.