In attesa che i teatri riaprano e si torni allo spettacolo dal vivo, Rai5 propone una lunga maratona tutta dedicata al mondo del palcoscenico sabato 30 maggio, dalle 8.00 a notte fonda. La giornata ha ovviamente il compito di sostenere gli attori e i lavoratori del teatro, in questo momento difficilissimo, in cui la pandemia da coronavirus ha portato al blocco totale. Spettacoli storici di nomi come Strehler, Ronconi, Fo o Carmelo Bene si alternano al meglio della scena contemporanea.

Il programma

Maratona per il Teatro firmata da Felice Cappa si apre con Eduardo De Filippo e “Ditegli sempre di sì”, dalla “Cantata dei giorni pari”, adattata per la Rai nel 1962 (con Regina Bianchi, Pietro Carloni, Antonio Casagrande, Angela Pagano ed Enzo Petito). Alle 9.40 segue “L'uomo dal fiore in bocca” di Luigi Pirandello con Vittorio Gassman e la regia da Maurizio Scaparro, una prova d'attore indimenticabile. Segue “Il giardino dei ciliegi” di Checov, con la regia di Giorgio Strehler per il Piccolo Teatro di Milano (con Valentina Cortese, Giulia Lazzarini, Renato De Carmine e una esordiente Monica Guerritore). Alle 12.55 va in onda Luca Ronconi con la regia di “Percorsi nell’infinito”, uno spettacolo evento del 2002.

Alle 13.50 è il turno di Dario Fo e Giorgio Albertazzi e “Il teatro in Italia”, alle 14.45 segue “La comune di Gemona” di Marco Paolini. Alle 15.30 va in onda la versione televisiva di “Pinocchio ovvero lo spettacolo della provvidenza” di Carmelo Bene con Sonia Bergamasco, seguito da allestimento dei “Sei personaggi in cerca d'autore” di Pirandello messo in scena da Michele Placido. Alle 19, Silvio Orlando è protagonista di “Si nota all'imbrunire (solitudine da paese spopolato)” scritto e diretto da Lucia Calamaro. Alle 20.55 si può godere del talento di Emma Dante, con “Le sorelle Macaluso”, seguito alle 22.05 da “Vincent Van Gogh” di Stefano Massini con Alessandro Preziosi. A chiudere la maratona sono il visionario  “Macbettu” di Alessandro Serra (alle 23.35) e “Amleto²” nella riscrittura di Filippo Timi, con Lucia Mascino, Marina Rocco ed Elena Lietti (alle 00.40).

I contributi

Tra uno spettacolo e l'altro, a impreziosire la carrellata di opere sono gli interventi dedicati al teatro al tempo del coronavirus, da parte di Andrée Ruth Shammah, Daria Deflorian, Giulia Lazzarini, Serena Sinigaglia, Massimo Popolizio, Marco Baliani, Gabriele Vacis, Motus (Enrico Casagrande e Daniela Nicolò), Pippo Delbono, Valerio Binasco, Marta Cuscunà, Ottavia Piccolo, Umberto Orsini.