2.602 CONDIVISIONI
19 Ottobre 2021
18:00

Manuel Bortuzzo, storia del nuotatore: dalla sparatoria al sogno di tornare a camminare

Manuel Bortuzzo è tra i concorrenti del Grande Fratello Vip 2021 e tra i protagonisti del docufilm Ultima gara con Raoul Bova. Il nuotatore di 22 anni è un esempio di coraggio e determinazione. Nel 2019 è stato ferito alla schiena da un colpo di pistola, che ha causato la perdita dell’uso delle gambe. Dopo la riabilitazione, Manuel è tornato in acqua e lotta con tutte le sue forze per realizzare il sogno di tornare a camminare.
A cura di Daniela Seclì
2.602 CONDIVISIONI

Manuel Bortuzzo è tra i concorrenti del Grande Fratello Vip. Prima ancora di partecipare al reality, gli spettatori hanno già avuto modo di vederlo su Canale5 tra i protagonisti del docufilm "Ultima gara" con Raoul Bova, Filippo Magnini, Massimiliano Rosolino ed Emiliano Brembilla. Il nuotatore e volto di ItaliaSì! ha 22 anni. Nel 2019 ha visto cambiare drammaticamente la sua vita, quando è stato ferito da un colpo di pistola alla schiena, da due ragazzi che lo avevano scambiato per un'altra persona. Nella casa ha parlato a lungo dell'evento drammatico che lo ha colpito: "12 millimetri più in basso e il proiettile avrebbe colpito l'aorta addominale, avrei avuto 90 secondi di vita". Ha emozionato, poi, i concorrenti camminando grazie all'aiuto di tutori. La sua storia è un esempio di coraggio, forza e determinazione. Conosciamo meglio Manuel Bortuzzo.

Chi è Manuel Bortuzzo: il nuoto, la relazione finita con Federica e il libro

Federica Pizzi, di lei Manuel Bortuzzo ha detto: "È speciale"
Federica Pizzi, di lei Manuel Bortuzzo ha detto: "È speciale"

Manuel Bortuzzo è nato nel 1999 a Trieste. Dopo aver vissuto a lungo a Treviso, si è trasferito a Roma per coltivare il suo talento nell'ambito del nuoto. Sotto la guida di Christian Galenda, ha continuato ad allenarsi con caparbietà per specializzarsi nei 400 metri, diventando ogni giorno un atleta migliore. L'obiettivo era quello di prendere parte ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. Nella vita privata di Manuel Bortuzzo, l'immenso amore per i genitori Franco e Rossella. La giovane promessa del nuoto, poi, ha vissuto una relazione con Martina Rossi, al suo fianco nel giorno della tragedia. Finita questa storia d'amore, si è legato a Federica Pizzi. Come riporta IlGazzettino, ha detto di lei: "Ho conosciuto una persona speciale. Si chiama Federica Pizzi, è la figlia della compagna del mio dentista". La relazione è finita dopo pochi mesi, ma tra i due è rimasta una bellissima amicizia. Manuel Bortuzzo ha scritto un libro, Rinascere, da cui verrà tratto un film. Il secondo – dopo Ultima Gara – che racconterà la sua storia.

Il colpo di pistola e il "Ti amo" alla (ex) fidanzata Martina

Il nuotatore Manuel Bortuzzo
Il nuotatore Manuel Bortuzzo

La vita di Manuel Bortuzzo è cambiata tragicamente il 3 febbraio 2019. Era notte fonda. Daniel Bazzano e Lorenzo Marinelli, che oggi hanno 26 e 27 anni, si trovavano in un Irish Pub del quartiere Axa di Roma, quando è scoppiata una rissa per motivi apparentemente legati al tifo calcistico. I due, allora, sono andati a prendere una pistola calibro 38 e poi, a bordo del loro scooter, si sono messi a caccia dell'uomo che aveva osato sfidarli. Hanno notato Manuel Bortuzzo e, erroneamente, hanno ritenuto che fosse proprio il ragazzo che cercavano. Così, hanno aperto il fuoco e lo hanno colpito alla schiena. Il nuotatore, che all'epoca aveva 20 anni, è crollato al suolo. Con lui c'era Martina Rossi, la ragazza che Manuel frequentava da una settimana. Poco prima di perdere i sensi, Manuel ha racimolato le ultime forze per dire alla fidanzata: "Ti amo": "Non sapevo se avrei avuto un'altra occasione per dirglielo". Intanto, sono arrivati i soccorsi che hanno trasportato Bortuzzo d'urgenza all'Ospedale San Camillo di Roma. Da lì, è cominciata la sua lotta. Daniel Bazzano e Lorenzo Marinelli, dopo aver beneficiato dello sconto di un terzo della pena con il rito abbreviato, sono stati condannati a 16 anni di carcere. In Appello, la pena è stata ridotta a 14 anni e 8 mesi.

La rinascita di Manuel Bortuzzo, dal dramma della sparatoria al GF Vip

Manuel Bortuzzo dopo il dramma non ha perso la sua forza
Manuel Bortuzzo dopo il dramma non ha perso la sua forza

Manuel Bortuzzo è vivo per miracolo. "12 millimetri più in basso e il proiettile avrebbe colpito l'aorta addominale, avrei avuto 90 secondi di vita": ha confidato il nuotatore in un'intervista rilasciata a Che tempo che fa. Il 18 febbraio 2019, è stato trasferito all'ospedale di neuroriabilitazione Santa Lucia di Roma. All'inizio i medici hanno parlato di una "lesione midollare completa" che, dunque, escludeva la possibilità che il nuotatore potesse tornare a camminare. A seguito di ulteriori controlli, però, si è appurato che la lesione midollare non era completa. Così, si è aperto uno spiraglio di speranza per Manuel, che oggi ha 22 anni, ed è tornato a nuotare. Come ha dichiarato a Il giornale, il sogno resta quello di poter tornare a camminare, ma nel frattempo si gode le altre grandi conquiste: "In questo periodo ho capito che non conta il risultato che raggiungi ma il percorso di vita che stai facendo. Tornare a camminare è il sogno della mia vita però se non succede vuol dire che realizzerò tutti gli altri". Ha deciso di mettersi alla prova entrando nella casa del Grande Fratello Vip. Il nuotatore ha spiegato:

"Sogno un mondo di pari opportunità per chiunque. Magari non cambierò io il mondo, ma tutto questo credo sia un piccolo grande inizio".

2.602 CONDIVISIONI
GFVip, Manuel Bortuzzo spiega come potrebbe tornare a camminare in futuro
GFVip, Manuel Bortuzzo spiega come potrebbe tornare a camminare in futuro
"Rinascere": il film sulla storia di Manuel Bortuzzo prossimamente su Rai Uno
"Rinascere": il film sulla storia di Manuel Bortuzzo prossimamente su Rai Uno
Manuel Bortuzzo cammina con le sue gambe, Signorini: "È la pagina più bella del GfVip"
Manuel Bortuzzo cammina con le sue gambe, Signorini: "È la pagina più bella del GfVip"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni