3 Dicembre 2016
19:02
AGGIORNATO03 Dicembre

Nemicamatissima, la seconda puntata di sabato 3 dicembre 2016

Va in onda stasera, sabato 3 dicembre, la seconda e ultima puntata del programma evento 'Nemicamatissima'. Heather Parisi e Lorella Cuccarini saranno affiancate da Luca e Paolo. Tra gli ospiti Belén Rodriguez, Bebe Vio, Gianna Nannini, Nek, Giovanni Vernia, Chiara Francini e Cristina D'Avena.

In evidenza
19:24

Gli ospiti della seconda puntata di 'Nemicamatissima' con Parisi e Cuccarini

La prima puntata di ‘Nemicamatissima‘ è stata un vero e proprio successo. Il ritorno in tv di Heather Parisi e Lorella Cuccarini è stato accolto da dati di ascolto di tutto rispetto. A seguire il programma, sono stati 4.695.000 spettatori pari al 20.5% di share.

La prima puntata è stata caratterizzata dal giusto equilibrio di performance e momenti dedicati alla riflessione. In due ore, le showgirl hanno riportato sul piccolo schermo, la buona tv del passato, divertendo e, allo stesso tempo, sottolineando l'importanza di valori come il duro lavoro, il sacrificio, il rispetto dei maestri e l'amore per il proprio corpo.

Se Lorella Cuccarini ha dimostrato di avere la verve di un tempo, Heather Parisi ha preferito non ballare – come aveva già annunciato – ma ha regalato emozioni al pubblico, esponendo le sue idee sul tempo che passa e sul coraggio di "non tradire la propria faccia".

Gli ospiti della seconda puntata di ‘Nemicamatissima'

Cosa accadrà nella seconda puntata? Come sempre tanto intrattenimento e ospiti d'eccezione. Ad affiancare Heather Parisi e Lorella Cuccarini saranno Luca e Paolo. Gli ospiti che presenzieranno alla serata saranno Belén Rodriguez, Gianna Nannini, Nek, Giovanni Vernia, Cristina D'Avena, Bebe Vio e Chiara Francini.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
23:45

L'abbraccio di Heather Parisi e Lorella Cuccarini: "È stato bello, rivediamoci presto"

Heather Parisi e Lorella Cuccarini si congedano. La Parisi dichiara:

"Siamo arrivate alla fine, non hanno fatto vedere la parte in cui ti strozzavo. Sono un po' stanca perché abbiamo fatto tante cose, ma è stato bellissimo lavorare con una professionista come Lorella Cuccarini".

Lorella Cuccarini, allora, ha aggiunto: "Che faremo nei prossimi giorni? Altri figli?" e la collega ha assicurato: "Io di certo sì". Poi un saluto che sa di promessa:

"Sono passati tanti anni, rivediamoci presto".

Le due showgirl si sono sdraiate sul pavimento e si sono strette in un abbraccio.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
23:35

Giovanni Vernia: "Ho una laurea, non si può fare il deficiente con un diploma"

Heather Parisi e Lorella Cuccarini si esibiscono, poi danno spazio a un monologo di Giovanni Vernia:

"Genova non è un posto conosciuto nel mondo per l'entusiasmo. A Capodanno andavo dal vicino di casa a dare gli auguri e mi diceva ‘tanto se le cose devono andare male, vanno male lo stesso'. In un ambiente del genere che puoi fare? Uno studia. Ebbene sì, io ho studiato. Ho una laurea in ingegneria elettronica con il massimo dei voti. Sono l'esempio che per fare il deficiente il diploma non basta, serve la laurea. […] Mio padre non solo era severo, ma è nato con i gradi. Era nella Guardia di Finanza. A un concorso erano lui e Rambo e Rambo l'hanno scartato. Quando mi chiamava rispondevo ‘Comandi papà'. Mi chiedeva ‘Quando ti ritiri?' e io ‘presto'. Lui replicava ‘Così tardi?'. Quando sono andato a Zelig ha avvisato tutti quelli che conosceva, gli chiesi ‘Che ti hanno detto?' e lui ‘E chi lo sa? Chi ha il coraggio di uscire di casa. Tu in televisione non devi andarci più, perché lì a che ora ti ritiri".

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
23:21

Bebe Vio: "Mi chiedono 'Ma non ti vergogni delle cicatrici?' ma senza non mi riconoscerei"

Lorella Cuccarini parla dell'importanza di riconoscere la bellezza dell'Italia:

"Da piccola pensavo che gli insegnanti mi mentissero. Tutto ciò che studiavamo era italiano, poi arrivava la lezione di geografia e scoprivi che l'Italia è un puntino piccolo, piccolo. Come poteva essere caratterizzata da tanta bellezza? Crescendo ho capito che gli italiani amano concentrarsi più sul brutto che c'è nel nostro Paese, il malaffare, il piccolo potere, la furbizia, l'arte di arrangiarsi. Non ci accorgiamo che c'è un patrimonio attorno a noi. Un giornale estero ha scritto che il crollo della Cattedrale di Norcia è una perdita per tutta l'umanità. La bellezza è fragile. Quando un'amica mi dice ‘Che bel marito che hai, come ti ama', io penso ‘lo so, ma ormai lo do per scontato e non glielo dico mai'. Noi siamo così, dovremmo non dare la bellezza per scontata e innamorarci di tre semplici parole ‘Io sono italiano'".

E come esempio di questo modo di pensare, entra in studio Bebe Vio. Lorella Cuccarini le chiede: "Hai dei miti?". L'atleta paralimpica replica:

"Io mi ispiro a tante persone, a livello paralimpico i miei miti sono Pistorius e Zanardi. Non ho poster in camera. I miei idoli sono mia madre e mio padre, quindi guardo direttamente loro. Che figlia sono? La mamma dice che sono strozzabile, da piccola dormivo 20 minuti e 20 minuti piangevo. Sono sempre in movimento, se sto ferma a far niente, sto male. Ora che sono autonoma non è un problema, prima – quando ero piccola – sì. A casa siamo tutti normali, sono anche un po' rompiballe. Anche un idolo assoluto come Zanardi, è un po' rompiballe".

Il pubblico si alza in piedi per lei. Lorella Cuccarini, allora, ha commentato: "Tu non copri mai le cicatrici, cosa consigli alle ragazze che ti guardano da casa e non si piacciono?" Ecco il consiglio di Bebe Vio:

"Anch'io dico che ho il naso a patata, i brufoli, le borse. È normale, se andassimo tutti a rifarci sarebbe un casino. Bisogna trasformare i difetti in qualcosa che ci piace. Mi dicono ‘Ma non ti vergogni delle cicatrici?', io rispondo che senza non riesco a riconoscermi, sono parte di me. Dopo la malattia, ho capito che ero tornata alla normalità quando ho iniziato a picchiare i miei fratelli e mia madre mi chiedeva di stare ferma".

Bebe Vio: "Non chiederei mai un selfie a Trump, ce l'ha con le donne e con i disabili"

Infine, ha chiarito che non chiederebbe mai un selfie a Donald Trump: "Ce l'ha con le donne e con i disabili, quindi non glielo chiederei. Non credo mi inviterebbe alla Casa Bianca. Credo che le donne non debbano scappare. Ci sono tanti bambini nelle mie condizioni e con genitori separati, spesso però è il padre a essere scappato davanti a quella situazione. Credo che le donne siano in grado di non dire ‘Perché a me', ma ‘E adesso cosa faccio?'. […] Sto per prendere la patente, ho vinto l'Olimpiade, sto realizzando tutti i miei sogni".

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
22:58

Giovanni Vernia imita Claudio Baglioni, Heather Parisi commenta: "Sta senz' penzier"

Giovanni Vernia imita Claudio Baglioni, dipingendolo con un ego smisurato. Perciò esordisce dicendo:

"Vorrei fare un grandissimo applauso a me, grazie".

Poi, ignora i messaggi vocali di Gianni Morandi fingendo di essere dal dentista. Si siede al pianoforte di Gigi D'Alessio per eseguire ‘Avrai' e inizia a parlare dialetto napoletano, tanto da coinvolgere anche Heather Parisi, che esclama:

"Sta senza penzier".

E poi ammette candidamente: "Ho dovuto leggerlo dal gobbo per riuscire a dirlo". Infine Vernia canta ‘Avrai' in dialetto napoletano ed elenca le tante tasse e le poche speranze che si ritrova ad affrontare chi decide di vivere in Italia.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
22:47

Parisi a Nannini: "Non vuoi che parli del tuo libro, come faccio a farmi i caz*i tuoi?"

Luca e Paolo ironizzano sulla tendenza delle donne a non essere mai contente, qualunque cosa il loro uomo gli dica e l'attitudine a innescare una polemica per ogni frase sbagliata. È il momento, poi, di un altro ospite. Entra Gianna Nannini a cui Heather Parisi dice:

"Mi hai detto che non vuoi parlare del tuo libro ‘Cazzi miei', come faccio a farmi i cazzi tuoi se non vuoi che parli di ‘Cazzi miei'?"

Poi aggiunge: "Il 3 luglio è iniziata la tua nuova vita". La Nannini commenta:

"Lì è iniziata la mia seconda vita, non ce la facevo più a sostenere certi ritmi, sempre di fretta. Nel libro ne parlo, a me è successo che nella vita nuova ho dovuto fare un doloroso reset, ma sono nati alcuni dei miei più grandi successi, come ‘Bello impossibile".

Sia Heather Parisi che Gianna Nannini, poi, hanno sottolineato quanto i loro bambini abbiano cambiato la loro vita. Gianna Nannini canta ‘Sei nell'anima'.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
22:29

Belén Rodriguez balla un tango, la Rete: "Molto meglio Lorella Cuccarini"

È il momento di uno degli ospiti più attesi della serata. Belén Rodriguez intona una canzone, poi balla un sensuale tango con Lorella Cuccarini. La showgirl dice all'Argentina: "È la prima volta che ballo il tango con una donna" e lei ha replicato: "Le prime volte sono importanti". Così, hanno elencato quelle che sono rimaste di più nel cuore. Belén Rodriguez ha dichiarato:

"Mi ricordo la prima volta che ho pianto non da bambina, il mio primo fidanzato Matias, con i primi soldi ho ridipinto casa, ricordo la prima volta che mi hanno ferita, che ho cantato con mio padre, la prima volta che mi sono esibita con un registratore e un microfono mentre mia sorella mi lanciava foglie secche – la saluto e mi dispiace se le ho causato qualche trauma – la prima volta che ho visto mio figlio".

Lorella Cuccarini, invece, ha dichiarato:

"Mi ricordo la prima volta che sono uscita da sola, il mio primo amore Pinuccio, la prima volta che ho guadagnato dei soldi, la prima volta che ho visto il mare, che ho incollato al muro una ragazza che voleva rubarmi il fidanzato, la prima volta che ho parlato con un topo, la prima volta che mio figlio mi ha chiamata mamma".

Belén Rodriguez ha salutato il pubblico e alla padrona di casa ha detto: "È stato un onore Lorella". Stasera, la showgirl è ‘contemporaneamente' in onda su Canale 5 con il diario di ‘Tu si que vales' e alcuni utenti non hanno gradito la cosa. Inoltre, non credono possa reggere il paragone con Lorella Cuccarini.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
22:22

Heather Parisi: "Dovremmo ringraziare il diverso, esistiamo grazie a lui"

Heather Parisi parla dell'importanza della diversità:

"Vorremmo che la nostra verità fosse l'unica ad avere il diritto di esistere, facciamo branco con chi la pensa come noi. Ciò che dà creatività però è lo scontro tra opinioni diverse, tra diverse visioni di ciò che è giusto e ciò che non lo è, tra ciò che è accettabile e ciò che non lo è, tra morale e immorale. Un mondo fatto di armonia puzza di assolutismo, se ci fosse solo armonia che bisogno ci sarebbe di tante persone sulla terra, ne basterebbe una con tutta la saggezza, il buono e il bello. Abbiamo disperatamente bisogno di essere realisti, la diversità qualunque sia..di fede, di gusti sessuali o razza è la ragione stessa della nostra esistenza. Anziché condannare il diverso dovremmo ringraziarlo, è grazie a lui che noi esistiamo".

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
22:14

Chiara Francini e Lorella Cuccarini: "Pippo Baudo ti amiamo"

Chiara Francini irrompe in studio e dice a Lorella Cuccarini:

"Io e te abbiamo un uomo in comune, un uomo con due manone così. A te ti ha fatto muovere in tutti i modi possibili. Io con lui, invece, ho sudato sette camicie".

Così mostra la maglietta di Pippo Baudo, che scoprì Lorella Cuccarini e oggi lavora con Chiara Francini a Domenica In. Le due intonano insieme ‘Un altro amore no' e urlano: "Pippo ti amiamo". La Francini conclude:

"Qui mi trovo bene, tu dovresti andare a Domenica In, mentre io resto qui".

Lorella Cuccarini ha rifiutato l'offerta: "Chiaruccia, ci ho messo 30 anni a fare questo programma".

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
22:10

La Cuccarini canta 'Un altro amore no': "Al Festival del 1995 ci fu un problema tecnico"

Heather Parisi e Lorella Cuccarini intonano alcuni dei loro più grandi successi: Disco Bambina, Voglia di fare, All'ultimo respiro, La notte vola, Cento, On the radio e Io ballerò. Segue una coreografia sulle note di ‘A game' che vede protagonista Heather Parisi. Torna Rossella Brescia, che legge una pagina del diario di Lorella Cuccarini:

"Sanremo 1995, sto per risalire sul palco per cantare una canzone. Il festival l'ho bazzicato come ballerina, valletta e poi come cantante. Dopo essermi esibita sono andata al ristorante, ma mi hanno chiamato ‘Lorella dove sei, c'è stato un problema tecnico e mezza Italia non ti ha sentita cantare, devi tornare qui'. Torno con il cuore in gola, tutti mi invidiano, ma io la vedo come una penitenza. Avevo cantato così bene la prima volta. Gianni Morandi mi dice: ‘Hai tutte le fortune tu, canti due volte'".

Lorella Cuccarini canta ‘Un altro amore no', il brano che presentò a Sanremo del 1995.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
21:46

Luca e Paolo omaggiano Heather e Lorella, poi inneggiano ad Alessandra Martines

Lorella Cuccarini balla ‘Liberi liberi', poi la palla passa a Luca e Paolo che dichiarano: "Heather e Lorella diventavano amiche degli spettatori. Sembrava parlassero a ciascuno di loro. Per ringraziarle, dedicheremo loro una canzone". Così intonano ‘Quella carezza della sera', con un testo completamente rivisitato:

"Non c'è più quella soubretta della sera, con la biondissima criniera, ho tanta nostalgia di te. Ora in tv ci sono solo le grandi fratelle, che non sanno ballare nemmeno un po' e le troniste sopra i sofà. Non è richiesto talento, ma solo la chiappa e una quarta di seno che comunque ci sta. Ripenso ai tuoi balletti del sabato sera, con il tuo body attillato nei punti giusti. Vorrei che tornasse la mia preferita, dolce Alessandra Martines ritorna tu".

Così, i due comici ironizzano sull'antipatia di Lorella Cuccarini nei confronti di Alessandra Martines.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
21:37

Heather Parisi ricorda Mastroianni e piange: "Ci scrivevamo telegrammi"

Heather Parisi ricorda Marcello Mastroianni e Fellini:

"Quando ero piccola, mio nonno mi fece guardare il film 8½ di Federico Fellini. Per me l'Italia era in bianco e nero, il volto e gli occhi dell'Italia erano quelli di Mastroianni. Per me Marcello non era un playboy, era un sentimentale. Vedendolo ritirare un premio, mi sono commossa e gli ho scritto un telegramma e lui mi ha risposto dicendo che le mie parole lo avevano commosso più del premio ricevuto. Ci siamo scritti ancora, parlare con lui aveva il profumo di altri tempi, mi ha regalato un'amicizia preziosa e mi ha insegnato a commuovermi, ma non ci siamo mai conosciuti. Il 19 dicembre sono 20 anni senza Marcello e mi piaceva ricordarlo così".

Heather Parisi scoppia a piangere.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
21:31

Nek canta 'Laura non c'è' con Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini intona alcune note di ‘Laura non c'è' e spiega che per lei il cantante è anche un amico e una bella persona che ha avuto la fortuna di incontrare lungo il suo cammino. Entra il cantante e intonano insieme quel brano che lo consacrò. L'artista ha dichiarato:

"Sto facendo il tour di presentazione del nuovo album. Sta andando bene, sono molto felice. Poi sono stato a Perugia, dove c'è bisogno di affetto, abbracci e vicinanza".

Prima di lasciare lo studio ha cantato ‘Unici'.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
21:21

Giovanni Vernia imita Mika: "Il mio sogno è fare una cosa a tre con voi"

Rossella Brescia legge una pagina del diario di Heather Parisi. La ballerina scrive: "Ogni artista, come ogni rosa, ha il suo insetto: io voglio avere le cicale". Così, parte il successo dell'artista. La Parisi si esibisce con il corpo di ballo. Dopo una breve pausa pubblicitaria viene annunciato un ospite internazionale.

Entra in studio Mika…imitato da Giovanni Vernia che spiega: "Wow, ho sempre sognato di essere qui con voi, questo studio non mi piace però. È freddo, poco accogliente. Ho visto il vostro show in televisione e ho pensato ‘Per fortuna domani vado lì e posso mettere una pezza'…intendo una pezza, un pezzo musicale". 

Poi rivolto a Lorella Cuccarini che continua a correggere il suo italiano: "Sei molto dolce con questa voce da trapano nei denti, con questa tinta color spaghetti alla carbonara. Quando io parlo non devi dire niente, come un tronista di ‘Uomini e Donne'".

Quindi ha spiegato perché si è presentato in studio: "Il mio sogno è fare con voi due una cosa a tre, un mix musicale tra le nostre canzoni. Heather quando sei tornata in Italia? E quando te ne vai?". I tre cantano insieme. La sua esibizione, però, non ha convinto tutti, inoltre alcuni spettatori non l'hanno riconosciuto.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
21:05

Cristina D'Avena campionessa mondiale di sigle: "Ne ho cantate circa 700"

Spazio al primo ospite. Stasera è Cristina D'Avena ad aprire le danze cantando la sigla del cartone animato ‘I Puffi'. Heather Parisi le chiede quante sigle abbia fatto e lei replica: "Circa 700". Così, le showgirl si rassegnano all'idea di non poterla battere. La cantante spiega che a 3 anni e mezzo ha partecipato allo Zecchino d'Oro.

Cristina D'Avena si esibisce in alcune delle sigle più note: Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo e Occhi di gatto. Heather Parisi e Lorella Cuccarini le consegnano la cintura di campionessa mondiale di sigle.

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
20:58

Luca e Paolo: "Ci hanno proibito di parlare del referendum"

Entrano Luca e Paolo, che stasera affiancheranno le due showgirl e ironizzano, scambiandole per le gemelle Kessler. Poi restano soli sul palco e spiegano:

"Domani c'è il referendum, ma ci hanno proibito di fare riferimenti ai quesiti e alle risposte. Quindi stasera non ne parliamo, chiaro?"

Paolo ha replicato: "Sì" e così Luca lo ha subito redarguito: "Non puoi dire quella parola". Paolo, allora, ha aggiunto: "Ma cosa vuoi che sia, allora non posso dire né sì, né no. Si tratta della mia Costituzione". E Luca lo ha rimproverato di nuovo: "Quella parola proprio non puoi dirla, la Costituzione non si tocca".

A cura di Daniela Seclì
03 Dicembre
20:50

Heather Parisi a Lorella Cuccarini: "Dicono che sei noiosa e bigotta, ma non è vero"

Dopo una breve anteprima che ha riassunto i momenti più belli del primo appuntamento con ‘Nemicamatissima', la serata è entrata nel vivo. Lorella Cuccarini ha ringraziato per l'affetto con il quale è stata accolta la prima serata. Heather Parisi ha aggiunto:

"La gente non ti conosce bene, non sanno veramente chi è la vera Lorella. Ho sentito dire che sei fredda, noiosa, maestrina e soprattutto bigotta. Io però ti ho conosciuto e posso dire che non hai niente a che fare con queste parole".

Lorella Cuccarini ha replicato: "Di te dicono che sei acida, che te la tiri, che sei la più antipatica dell'universo ma non è così".

A cura di Daniela Seclì
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni