Tra Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani ci sarebbe stata una lite furiosa al termine dell’ultima puntata del Grande Fratello Vip 2018. A svelare quanto è accaduto a telecamere spente sono stai Martina Hamdy e Riccardo Signoretti, direttore del settimanale Nuovo. Pare che l’italo-persiana, furiosa dopo l’eliminazione, avrebbe scritto un sms rancoroso alla madre dopo avere lasciato lo studio. Signoretti lo ha raccontato nel corso dell’ultima puntata di Pomeriggio5:

Dopo quello che è successo, Giulia ha scritto un messaggio a Fariba: “Esci dalla mia vita, non ti voglio più sentire”. Fariba è distrutta.

La versione di Martina Hamdy

Martina ha confermato la versione del giornalista: “Ci siamo sentite dopo la puntata e Giulia è arrabbiatissima con sua madre. Non si rende conto che Fariba voleva difenderla ed è furiosa”. Barbara D’Urso ha preso le difese della Tehrani: “Giulia non deve arrabbiarsi con sua madre, conosce il suo carattere. Anche quando c’è stata la storia della passerella di Venezia l’ha difesa con passione. Lei è così. Lo ha fatto in buona fede”. Martina l’ha contraddetta: “Giulia aveva fatto una richiesta chiara. Le aveva detto ‘Mamma, per favore, questo è il mio percorso. Lasciami tranquilla’”.

Fariba Tehrani si difende

Subito dopo la puntata, Fariba si è difesa sui social network. In un video condiviso su Instagram, ha fatto sapere di essere stata vittima di un tranello. Ha aggiunto di essere certa che sia stata la produzione del GF a macchinare per far fuori la figlia: “Ilary Blasi ha detto che tua mamma sapeva del regolamento. Non è vero, nessuno me ne aveva parlato. Secondo voi, se avessi saputo del regolamento, andavo a danneggiare mia figlia? Mi hanno fatto firmare la liberatoria in due secondi senza farmi neanche leggere. Da tre settimane era in giro la voce che gli autori del Grande Fratello volevano fare fuori Giulia Salemi. Lascio a voi, gente intelligente con cuore, la risposta. Qua c’è qualcosa che non va, c’è qualcosa che non mi convince. Hanno danneggiato, rovinato il percorso pulito di mia figlia per il loro gioco”.