3 Dicembre 2013
10:27

Lele Mora a Piazzapulita: “La Pascale? Se ne stia a casa e la smetta con Dudù”

Nell’intervista “vis à vis” concessa a Corrado Formigli per Piazzapulita, Lele Mora continua a parlare delle cene di Arcore come di incontri eleganti e divertenti, invita ancora Berlusconi nella comunità di Don Mazzi e sulla Pascale rivela: “Fa troppo la “signora Berlusconi”, non è questo il momento. Se ne stia a casa”.
A cura di G.D.

Nella puntata andata in onda ieri sera di Piazzapulita, Corrado Formigli intervista Lele Mora sul caso "Bunga Bunga" e sugli ultimi sviluppi del processo "Ruby bis". L'ex manager dei vip è stato condannato in primo grado a 7 anni di reclusione per favoreggiamento e induzione alla prostituzione, nell'intervista difende Silvio Berlusconi, conferma di cene eleganti e divertenti, di non aver mai visto "tette", di aver portato sempre le ragazze in qualità di "artiste" in queste cene.

Ho capito che Berlusconi è molto triste, è giù di morale, è molto avvilito. Spero e gli auguro che non venga arrestato, non ha fatto niente di male per essere arrestato. Bisognerebbe arrestare chi fa peggio. Come si può accusare Berlusconi di prostituzione minorile, se Berlusconi non è stato a letto con Ruby? Io credo che non ci è mai stato. Lui è una persona generosa, dava denaro per aiutare queste ragazze. 

Nel giro degli aiuti che Silvio Berlusconi avrebbe elargito in quel periodo, in molte avrebbero poi abusato

Alcune hanno abusato chiedendo favori ad uno che reputo un amico ancora oggi. Non lo so se erano prostitute, io non ho mai lavorato con prostitute, ho lavorato solo con artiste. Poi se un’artista la vuole dare non sono affari miei. Forse alcune ragazze si sono messe d’accordo tra di loro per sfruttare una persona. La donna è donna, è quella ha mangiato il frutto proibito di Adamo. Tutte o quasi tutte cercano… l’unica donna che salvo è la mamma, ma è donna anche la mamma.

Sull'affidamento ai servizi sociali, con quell'ormai "famoso" invito presso la comunità di Don Mazzi, Lele Mora rivolge quello che è un vero e proprio appello a Silvio Berlusconi:

Don Mazzi ti dà un insegnamento per il reinserimento in società. A Berlusconi direi di venire tranquillamente da Don Mazzi: qui curiamo il nostro orto, aiutiamo i ragazzi che hanno bisogno. Venga Presidente, vedrà come è diversa la vita e come si sta bene nella comunità di Don Mazzi.

Una bacchettata finale la riserva per Francesca Pascale, quando Corrado Formigli gli chiede cosa pensa di chi si trova intorno alla figura di Berlusconi. Così dopo aver elogiato Marina e Piersilvio Berlusconi, la prima definita come "una donna speciale", il secondo come "un ragazzo meraviglioso", arriva l'aggettivo "troppo signora Berlusconi" per la napoletana ex soubrette e attuale compagna dell'ex Premier, di recente protagonista anche di un particolare "appello al Papa" per la condizione di suo marito, subito dopo la Decadenza.

Non la conosco, non so chi sia. La vedo troppo ’signora Berlusconi’, non è il momento. Non dovrebbe andare in giro a farsi vedere con Dudù o Dudà come si chiama, ma attendere che il suo uomo torni a casa.

Dudù colpisce ancora, in aereo con Berlusconi e la Pascale
Dudù colpisce ancora, in aereo con Berlusconi e la Pascale
Francesca Pascale invita a Palazzo Grazioli Trilly, la mamma di Dudù
Francesca Pascale invita a Palazzo Grazioli Trilly, la mamma di Dudù
Clamoroso Lele Mora:
Clamoroso Lele Mora: "Stavo con un famoso calciatore. Oggi è sposato"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni