"Quasi amici", il film francese campione d'incassi del 2011, è un grande cult della storia moderna del cinema. Diretto da Olivier Nakache e Éric Toledano, il film racconta il rapporto tra un miliardario tetraplegico, interpretato da François Cluzet, e del suo badante con un passato criminale, interpretato da Omar Sy. È una storia vera, quella dell'amicizia tra il businessman corso Philippe Pozzo di Borgo e il badante algerino, Abdel Sellou. Una storia raccontata nel libro del miliardario, dal titolo italiano "Il diavolo custode" e ampliata successivamente dall'altro punto di vista, scritto da Abdel Sellou, "Mi hai cambiato la vita". All'epoca dei fatti, Philippe aveva 43 anni e Abdel ne aveva 21.

Chi è Philippe Pozzo di Borgo

Philippe Pozzo di Borgo è un imprenditore francese, nato in Corsica. È stato il direttore dello storico marchio di champagne "Pommery" ed è stato il proprietario di una residenza nobiliare a Parigi. l'Hotel Pozzo di Borgo. È di sangue nobile, infatti. È il secondo figlio del duca francese Pozzo di Borgo e della Marchesa di Vogue, famiglia di nobili che risale al 1500. Prima di diventare direttore della casa Pommery, è stato un alto profilo della casa Moët and Chandon. Diventa tetraplegico nel 1993 dopo un grave incidente. Per la sua disabilità, proverà il suicidio avvolgendosi il tubo dell'ossigeno alla gola. Oggi ha 70 anni. Philippe Pozzo di Borgo ha sposato Béatrice Roche, morta nel 1996, tre anni dopo il suo grave incidente. Con lei, Philippe ha avuto due figli: Laetitia e Robert-Jean. Ha ritrovato l'amore in Marocco, sposando Khadija con cui ha adottato due figli, Sabah e Wijdane.

Chi è Abdel Sellou

Abdel Sellou era un avanzo di galera algerino. Viveva nelle banlieu di Parigi e ha raccontato più volte, così come si vede nel film, che nei primi tempi aveva pensato più volte di rubare gli oggetti preziosi della sua casa. L'incontro tra i due invece dà vita a un vero e proprio miracolo. Perché, come mostra in maniera estremamente chiara il film, entrambi imparano qualcosa da questa storia. Il miliardario che sembrava destinato all'immobilità e il criminale alla galera: il loro rapporto rovescia le cose e mette in bilancio la vita di entrambi. Abdel viveva di espedienti nella banlieu parigina, pensava di non avere un futuro. Oggi ha 48 anni. Abdel Sellou ha detto del suo rapporto con Phillipe: "Tutti e due abbiamo capovolto il destino che sembrava già scritto per noi. Lui è ben più che un amico per me, perché è anche un padre, un maestro, il mio angelo".

"Quasi amici" oggi, che fine hanno fatto Philippe e Abdel

Il film mostra con estrema chiarezza la forza di questo legame e i benefici che entrambi sono riusciti a trarre. Il badante, con la sua incoscienza, riesce a far trovare un nuovo stimolo al miliardario. Questi farà del ragazzino criminale, un vero uomo. Ma che fine hanno fatto oggi i due? Oggi, Phillippe si gode la pensione in Marocco. Abdel ha svoltato la sua vita. L'ex badante algerino ha una splendida moglie, Amal, tre figli ed è un piccolo imprenditore. Ha un allevamento di polli in Algeria. Ha smesso di lavorare per Philippe nel 2005, ma i due si sentono ancora.

La storia al cinema

Il successo di "Quasi amici" è stato internazionale e tale al punto da avere ben due remake. Uno di produzione indiana, intitolato "Oopiri", diretto da Vamsi Paidipally nel 2016. Nel 2017, negli States è stato realizzato "The Upside" arrivano in Italia con il titolo di "Sempre amici". Nel film, diretto da Neil Burger, il ruolo di Philippe è di Bryan Cranston mentre il ruolo di Driss/Abdel è di Kevin Hart.