La tradizione si rispetta e, come tradizione vuole, ogni anno, il 7 dicembre, c'è l'usanza per i meneghini di andare al Teatro alla Scala di Milano per la prima della stagione, di fatto l'evento culturale più importante dell'anno. L'inaugurazione della stagione avrà come protagonisti il direttore d’orchestra Riccardo Chailly, Davide Livermore alla regia, le voci di Ildar Abdrazakov, Saioa Hernández, George Petean, Fabio Sartori, interpreti dell'Attila di Giuseppe Verdi.

Dove seguire la prima della Scala in Tv

L'evento della giornata di Sant'Ambrogio sarà seguito, come ogni anno, dal servizio pubblico radiotelevisivo e la Rai metterà in campo tutte le sue forze per permettere una copertura adeguata della prima alla Scala di Milano. Rai Cultura curerà l'evento, che verrà trasmesso in onda in diretta su Rai1 e, contemporaneamente, su Rai Radio 3, a partire dalle 17.45. Evento culturale e di costume, la prima alla Scala di Milano vedrà la partecipazione delle più alte cariche istituzionali, nonché personaggi di spicco della società e del mondo dello spettacolo.

Diretta con Milly Carlucci e Antonio Di Bella

Il racconto di questa cornice spetterà per il terzo anno consecutivo a Milly Carlucci e Antonio Di Bella, collegati con Stefania Battistini nel foyer. I conduttori incontreranno, prima dell'inizio della messa in scena e durante l'intervallo, i protagonisti della serata e i volti illustri presenti come spettatori. A seguire la diretta per Rai Radio 3 saranno le voci di Gaia Varon e Nicola Pedone, mentre in studio a Roma il coordinamento sarà affidato a Oreste Bossini. Rai News e la Testata Giornalistica Regionale Rai offriranno il loro contributo alla narrazione dell'evento con interventi e inserti speciali, approfondimenti e dirette dal foyer del teratro.

L'Attila di Giuseppe Verdi anche all'estero

Il lustro e la rilevanza internazionale della prima della Scala permettono all'evento di valicare i confini nazionali. Rai Com distribuirà inoltre l’opera in diretta in sala cinematografica: oltre ai circa 30 cinema italiani, l’evento live di Attila raggiungerà le sale di Spagna, Svizzera, Germania, Nord Europa, Ungheria e Russia. Nel 2019 l’opera sarà replicata in differita nelle sale di Australia, America Latina e sarà oggetto di successive repliche europee. Per il mercato dell’audiovisivo è invece prevista per il 2019 l’uscita di un DVD dell’Attila.