15 Marzo 2017
21:54

L’ironia di Federica Sciarelli: “Da ‘Chi l’ha visto?’ vi aspettate il disagio, più disagio di così”

Federica Sciarelli ha aperto la puntata di mercoledì 15 marzo, rivolgendosi ai fan del programma che commentano i casi su Twitter e Facebook. La presentatrice ha ironizzato: “Ho letto che vi aspettate il disagio, più disagio di così”.
A cura di Daniela Seclì

Federica Sciarelli è uno dei personaggi televisivi più amati e commentati sul web. La presentatrice di ‘Chi l'ha visto?‘, in più di un'occasione ha dimostrato di non ignorare i commenti dei fan e di tenere in considerazione quanto accade sui profili social del programma.

Così, nella puntata trasmessa mercoledì 15 marzo, Federica Sciarelli ha dato inizio alla sua trasmissione, rivolgendo un appello proprio agli internauti.

"Ho letto i vostri commenti su Facebook e su Twitter. Ora vorrei chiedervi una cosa. Condividete i nostri appelli, perché il vostro aiuto è davvero importante".

La giornalista, poi, ha annunciato che la puntata avrebbe avuto inizio con il caso di Elisabetta Grande e Maria Belmonte, i corpi di madre e figlia sono stati ritrovati in un'intercapedine nella casa del marito di Elisabetta, deceduto nelle scorse settimane. Dato che gli internauti spesso si riferiscono a questi casi, parlando di ‘disagio‘, la presentatrice ha commentato:

"So che vi aspettate il disagio. Ho letto che qualcuno scriveva ‘Arriva il disagio di ‘Chi l'ha visto?', più disagio di questo…[…] Disagio a gogò questa sera a ‘Chi l'ha visto?'".

Inutile dire, che le sue parole sono state molto commentate in Rete.

Federica Sciarelli rassicura:
Federica Sciarelli rassicura: "Non lascio 'Chi l'ha visto?', ma quante fesserie scrivono"
Federica Sciarelli:
Federica Sciarelli: "Non lascio Chi l'ha visto?, trattata come una regina per gli ascolti"
Chi l'ha visto parte in ritardo e Federica Sciarelli protesta:
Chi l'ha visto parte in ritardo e Federica Sciarelli protesta: "Cercheremo di capire il perché"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni