Filippo Nardi è rimasto vittima di un incidente in scooter nelle scorse ore, mentre si trovava per le strade di Firenze ed è finito per terra evitando un'auto. Lui stesso aveva spiegato le dinamiche dell'incidente dal letto del pronto soccorso mentre si trovava all'ospedale di Santa Maria Nuova, nel capoluogo toscano: “Per evitare una macchina che si è girata senza mettere la freccia, ho fatto un bel volo in scooter”. Poi ha aggiunto:

“Ovviamente, la macchina se n'é andata e io sono rimasto a terra. Grazie a un passante che ha chiamato l'ambulanza. Adesso mi trovo in ospedale, un giorno prima di dover partire per dieci giorni di lavoro in giro per l'Italia”.

Il racconto è poi proseguito alcune ore dopo, una volta tornato a casa sua a Milano, quando l'ex Grande Fratello e inviato de Le Iene è stato ospite in collegamento di Pomeriggio Cinque, con la sua amica Barbara d'Urso. Fasciato, pieno di graffi ed escoriazioni e con una evidentissima benda sul capo, Nardi ha riportato nuovamente le dinamiche dell'incidente, non perdendo quell'ironia che da sempre lo contraddistingue: "Speravo arrivasse la Dottoressa Giò", ha detto all'amica conduttrice, con un richiamo alla fiction televisiva che ha reso popolare la presentatrice di Canale 5, anche grazie al ritorno in onda nella scorsa stagione.

Barbara d'Urso gli ha poi chiesto aggiornamenti sulle sue condizioni di salute e, tra le altre cose, Nardi ha mostrato l'anulare della mano destra fasciata chiedendo ironicamente: "Se qualcuno dovesse aver trovato il pezzo di polpastrello che ho perso, chiedo di inviarmelo". Quanto all'incidente, le dinamiche fanno pensare a un sinistro provocato dall'altro conducente, ma Nardi aggiunge: "Voglio sperare in buona fede che questa persona sia andata via perché non mi ha visto. Non credo di essere vittima di un pirata della strada".