Lo sguardo penetrante, i capelli neri e un viso angelico che nasconde qualcosa di tenebroso, Ian Somerhalder aveva fatto perdere la testa a milioni di ragazze durante le otto stagioni di The Vampire Diaries di cui era protagonista nel ruolo di Damon Salvatore. Adesso l'attore tornerà con V Wars, una serie tv firmata Netflix, incentrata sui vampiri, ma stavolta lui sarà dall'altra parte della barricata, non più un immortale, ma colui che si batterà affinché si estingua questa categoria.

La trama di V Wars

La trama, in effetti, non brilla di originalità riprende la consueta guerra tra umani ed immortali, che si consuma da secoli e che in qualche modo deve essere fermata. Ian Somerhalder sarà, infatti, il dottor Luther Swann, un medico che si adopera per trovare un rimedio per un misterioso virus che ha il potere di trasformare gli esseri umani in vampiri. Le motivazioni che lo spingono a portare avanti questa battaglia non risiedono solo nella speranza che questo antidoto possa garantire la sopravvivenza del genere umano, che rischia di scomparire se il contagio continua a proliferare, ma è spinto da una motivazione piuttosto personale. Il suo migliore amico, Michael Fayne, interpretato da Adrian Holmes uno degli storici protagonisti di Smalville, non soltanto sarà vittima del contagio, ma una volta diventato vampiro, prenderà il controllo della faida contro il genere umano.

La produzione e l'inizio della serie

In realtà oltre ad essere interprete della serie, Ian Somerhalder è anche produttore e regista di alcuni episodi. La nuova serie Netflix è ispirata alla saga dei fumetti ideati da Jonathan Maberry, che figura è anche uno dei produttori, e Alan Robinson. La scelta dello showrunner è ricaduta su William Laurin e Glenn Davis, affiancati da Larry Lalonde e Philippe Bedard che invece si occuperanno prettamente della sceneggiatura, interessante il fatto che tutti e quattro in passato abbiano collaborato in un’altra serie tv il cui fulcro che ruotava proprio attorno all'esistenza dei vampiri, ovvero la saga del 1990, con Dracula: The Series. La prima stagione della serie prevede 10 episodi, della durata di circa un'ora ciascuno che verranno trasmessi su Netflix dal 5 dicembre.

Il cast

Il cast è piuttosto ricco di attori che abbiamo avuto modo di vedere in altre serie televisive di grande successo. Accanto ai già citati  Soderhalder e Holmes, ci sarà anche Laura Vandervoort colei che in Smalville interpretava la Supergirl, Jacky Lai reduce dalla serie tv Beyond e che in V Wars interpreta una tenace giornalista, Kyle Breitkopf già protagonista della serie Being Human e infine Kimberly Sue Murray.