2 Gennaio 2016
16:18

Giovanardi contro lo spot Disney con la famiglia gay: “Incostituzionale e vigliacco”

Un filmato trasmesso su Disney Junior con i personaggi del film “Frozen”, per augurare buone feste a tutte le famiglie italiane, ha scatenato l’ira del politico modenese. Il motivo? La presenza di un nucleo familiare formato da un bimbo e due papà. “La Disney indottrina i bambini”, tuona Giovanardi.
A cura di Valeria Morini

La querelle è di quelle che non ci si sarebbe mai aspettati: Carlo Giovanardi tuona contro la Disney. A finire nel mirino del politico è uno spot dedicato trasmesso sul canale televisivo Disney Junior (su Sky e Mediaset). Il filmato utilizza i personaggi del classico "Frozen – Il Regno dei Ghiaccio" ed è dedicato alle famiglie che si riuniscono in questi giorni per celebrare insieme le feste natalizie.

"Non tutte la famiglie sono uguali. Alcune sono grandi, altre piccole e altre sono impossibili da misurare. Hanno origini diverse, colori diversi e diversi punti di vista", recita lo spot, che mostra gruppi familiari di varie etnia e nazionalità, a simboleggiare la bellezza della diversità e l'universalità dell'amore. Tra le immagini, spunta anche quella di una coppia di uomini gay con un bambino: ed ecco che si è scatenata l'inevitabile polemica, con un durissimo sfogo del politico modenese.

Abbiamo chiesto a Sky e Mediaset di far cessare la messa in onda sui loro canali Disney Junior di uno spot dal titolo: “Buone Feste dalla famiglia Frozen” intramezzato a cartoni animati, con immagini che mostrano famiglie di tutti i tipi, comprese quelle composte da due uomini che vengono presentati con un bambino in braccio (figlio di chi? dov’è la mamma?). Si tratta di un modo vigliacco di proporre, a un pubblico di bambini dai due anni in su, una visione unilaterale ed ideologica contraria alla Costituzione vigente in Italia che distingue nettamente fra famiglia, che è unicamente la società naturale fra uomo e donna – di cui all’art. 29 della Costituzione – e formazioni sociali – di cui all’art. 2 –, che comprendono anche le coppie omosessuali. Non a caso i siti gay esultano nell’esaltare questa idea ‘brillante’, che punta ad ‘educare’ i più piccoli alla idea di amore assoluto, educare che nei regimi totalitari, come ha denunciato Papa Francesco, si chiamava piuttosto ‘indottrinare’.

Nulla di nuovo per il rappresentante del centro destra, che già alcuni anni fa aveva contestato il contenuto di un filmato pubblicitario dell'Ikea dedicato a "tutte le famiglie". Sky e Mediaset non hanno replicato all'intervento e lo spot continua regolarmente ad andare in onda. Di certo non si potrà più imputare a Disney di essere un'azienda dalle posizioni conservatrici; bisognerebbe invece chiedere  Giovanardi perché mai l'"amore assoluto" sia da lui considerato come un concetto così negativo, anziché un valore.

Il nonno si finge morto per riunire la famiglia: lo spot di Natale commuove il web
Il nonno si finge morto per riunire la famiglia: lo spot di Natale commuove il web
36.886 di spotmania
La famiglia è dove c'è amore e
La famiglia è dove c'è amore e "Tu cosa vedi in questi disegni?"
109 di SocialChanel
Arriva il film di Buzz Lightyear, c'è già odore di polemica per la scena del bacio gay
Arriva il film di Buzz Lightyear, c'è già odore di polemica per la scena del bacio gay
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni