590 CONDIVISIONI
6 Giugno 2014
13:48

Floris corteggiato da Mediaset, nuovi progetti o potrebbe lasciare la Rai

Le indiscrezioni di questi giorni vogliono un Floris scontento del rapporto con Renzi e stanco del legame del suo nome al solo Ballarò. Una seconda serata su Rai1 o una striscia quotidiana su Rai3, altrimenti il Biscione sarebbe pronto con un’offerta. Tutto vero o è strategia contrattuale.
A cura di Andrea Parrella
590 CONDIVISIONI

La vicenda delle incertezze sulla permanenza in Rai di Giovanni Floris non sembra avere alla base solo questioni economiche e contrattuali. Quella del conduttore è semmai una questione che si inserisce di diritto in quella del taglio da 150 milioni di euro imposto alla Rai dal decreto Irpef (e il conseguente sciopero sospeso), lo sciopero, ma soprattutto il battibecco con Renzi a Ballarò che avrebbe immediatamente collocato il conduttore di Rai 3 da oramai dieci anni nell'immaginaria lista dei "poco graditi". A tutto ciò si aggiungono il periodo di stanca di Floris, l'ambizione di variare quell'offerta messa al servizio del pubblico, la consapevolezza che dopo dieci anni di successo Ballarò non può che essere destinato ad una fase calante: fattori che, tutti insieme, non possono che portare ad un'ipotesi che da giorni molti caldeggiano, il suo passaggio a Mediaset.

Floris stanco di Ballarò: vuole Rai1 o una striscia quotidiana su Rai3

Le voci di un'offerta corposa da parte del Biscione sono emerse nei giorni scorsi, senza che se ne conoscano eventuali cifre e con la probabile possibilità che sia solo una manovra del suo agente di tirare sul prezzo e pretendere di più nelle condizioni del contratto futuro. Il conduttore, oltre al malumore determinato dall'irriconoscenza percepita da un governo di centrosinistra nei suoi confronti, che da sempre del centrosinistra è strenuo difensore, non vorrebbe più il suo nome fosse legato al solo marchio di Ballarò. Un passaggio su Rai1 in seconda serata, con conseguente riduzione del numero di puntate di Porta a Porta settimanali, oppure una striscia quotidiana sulla terza rete, queste le sue preferenze.

In scadenza altri volti importanti Rai, dalla Clerici a Conti

Ma d'altronde Floris non resta il solo uomo Rai ancora in bilico. In scadenza contrattuale ci sono anche i signori dell'intrattenimento Rai: da Carlo Conti che si appresta a condurre il suo primo Festival di Sanremo, ad Antonella Clerici, che dall'anno prossimo, oltre ai suoi consueti appuntamenti, condurrà anche una continuazione de La Prova del Cuoco nel post pranzo, con uno speciale sui dolci. Tutto quanto ci sia da sapere emergerà dopo il consiglio di amministrazione del 6 giugno, che determinerà la programmazione dei palinsesti della prossima stagione.

590 CONDIVISIONI
Floris riparte da La7:
Floris riparte da La7: "Se sono qua con la Rai delle divergenze c'erano"
Floris dice addio alla Rai:
Floris dice addio alla Rai: "Rimettersi in gioco è salutare"
Ecco i 9 giornalisti di Rai e Mediaset passati a La7
Ecco i 9 giornalisti di Rai e Mediaset passati a La7
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni