16 Maggio 2012
23:30

Ermanno Olmi racconta la parola Tempo

A Quello che (non) ho interviene il grande regista Ermanno Olmi. Si esibisce in un intervento di altissimo livello, di certo tra i momenti più poetici di questi tre giorni. La parola di cui ha parlato era il Tempo.
A cura di Andrea Parrella

Con la solita grazia che lo contraddistingue, Ermanno Olmi ha regalato un monologo di una manciata di minuti di altissima levatura a Quello che (non) ho. E' stato tra i pochi ad interagire con il pubblico andando oltre l'impasse del leggio. Ha parlato del tempo, della maniera in cui si rapporti al pensiero, di come il pensiero possa annullarne il peso e la natura sostanzialmente matrigna. Si è anche commosso e questo non ha fatto che giovare al suo intervento, di certo tra i migliori di questa full immersion di tre giorni su La7. Il grande regista ha concluso con una massima splendida che ha avvalorato il senso di tutto il suo monologo fatto di ricordi ed elucubrazioni. Guardarlo vale molto più che leggere queste parole.

Marco Paolini racconta la parola Treno a Quello che (non) ho
Marco Paolini racconta la parola Treno a Quello che (non) ho
Charlize Theron si racconta a MySelf
Charlize Theron si racconta a MySelf
Antonino Spadaccino racconta la malattia mentale della mamma: "Abbiate cura del vostro tempo"
Antonino Spadaccino racconta la malattia mentale della mamma: "Abbiate cura del vostro tempo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni