giorgio celliha condotto nel regno degli animali

Tutti i telespettatori amanti delle trasmissioni documentaristiche dedicate agli animali non faranno fatica a ricordare Giorgio Celli, uno dei volti noti in tv legato al mondo degli animali.

Celli è morto all'età di 76 anni presso l’ospedale Sant’Orsola di Bologna dove si era sottoposto a maggio ad un intervento chirurgico per by pass ma le sue condizioni di salute non sono mai migliorate perchè Celli era da tempo dialitico. Infatti il figlio aveva anche lanciato un disperato allarme: "Sono le terapie che lo tengono in vita: è attaccato a tanti tubi. So che sono tutti bravissimi in ospedale e chiedo che facciano tutto il possibile per salvarlo". Purtroppo la vita di Celli si è spenta ieri e la triste notizia è stata comunicata dal figlio dello studioso:

Non ho più lacrime per piangere. E’ sempre rimasto in terapia intensiva, ma voglio ricordarlo battagliero e forte, con la sua voglia di cambiare le cose. Vorrei che tutti, allievi, collaboratori e amici, lo ricordassero cosi.

Giorgio Celli è un importante entomologo, docente universitario all’Istituto di Entomologia, europarlamentare e consigliere comunale dei Verdi, ma noto soprattutto per la conduzione di programmi tv sugli animali, come Nel regno degli animali.

Celli ha sempre unito i suoi studi con la passione per lo spettacolo infatti nel 1975 ha vinto il Premio Pirandello come autore teatrale dell'opera "Le tentazioni del professor Faust" e, nello stesso anno, ha debuttato al cinema in un film di Pupi Avati.

La camera mortuaria sarà aperta martedì prossimo dalle 7.30 alle 13.30, presso l'ospedale Malpighi e in seguito ci sarà il rito funebre presso la Cappella di Santa Maria dei Bulgari all'Archiginnasio organizzata dall'Alma Mater Studiorum, alla presenza del Magnifico Rettore Ivano Dionigi.