ù

Il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta commenta gli ascolti straordinari del finale di Don Matteo 12 e assicura che Don Matteo 13 si farà per tenere fede al patto stretto con i telespettatori: "Un grande lavoro orchestrato da una società di produzione di eccellenza come la Lux Vide che insieme a Rai Fiction è già al lavoro per pensare alla prossima stagione".

Le dichiarazioni di Eleonora Andreatta

Un patrimonio per la Rai e per il pubblico che da dodici anni segue le vicende di Don Matteo, interpretato dall'amatissimo Terence Hill, e del maresciallo Cecchini di Nino Frassica, della Natalina di Nathalie Guetta e del capitano Olivieri di Maria Chiara Giannetta.

Gli spettatori hanno accolto questa nuova serie e lo sforzo che abbiamo fatto per trovare nuove suggestioni narrative, dalla formula tematica legata ai Comandamenti, a un linguaggio che ha dato ancora più realismo alla comedy, a nuovi personaggi che hanno consentito di arricchire e articolare le trame attorno a una squadra collaudata e irresistibile. Don Matteo è un prete universale e  ha stretto un patto forte con gli spettatori che si realizza grazie alla qualità degli sceneggiatori, dei registi, della troupe e degli interpreti.

Il successo in tv e sui social tra i giovanissimi

Un finale di stagione da 7.4 milioni di spettatori per uno share del 26.52%, con una grande continuità di ascolto su tutte le dieci puntate e grande successo anche sui social, nonché in modalità non lineare su Rai Play, dove la serie ha ottenuto quasi 6 milioni di media views.

Significativo il riscontro sul target 15/24 anni, sia maschile (28%), sia femminile (32%), con una forbice di ascolto molto ampia e variegata. una boccata d'aria per la Rai costellata da un pubblico prevalentemente over 50/60, che con questo e altri prodotti sta cercando di avvicinare sempre di più il target giovane al piccolo schermo, fidelizzandolo attraverso la digitalizzazione.

Nino Frassica a Fanpage: Non può finire

Anche Nino Frassica aveva confessato a Fanpage che era certo non potesse concludersi il ciclo di Don Matteo con la dodicesima stagione, dicendosi certo che un prosieguo per la serie sarebbe stato auspicabile: “Non è un addio. Non può finire. C’era la paura che questa stagione fosse l’ultima, ma noi sapevamo che sarebbe continuato. È la gente che ce lo chiede, e non possiamo certo deluderli“.