Daniele Luttazzi sarebbe pronto a rimettere piede in Rai. A 18 anni dal celeberrimo editto bulgaro, quello con cui il governo Berlusconi estromise dalla Rai il comico, includendo nel pacchetto Enzo Biagi e Michele Santoro, Luttazzi potrebbe verosimilmente tornare a Rai2 con un programma di satira tutto suo. A mettere il cappello su questa decisione sarebbe naturalmente il direttore di rete Carlo Freccero, protagonista di questa stagione televisiva per l'irruenza delle sue decisioni, il quale nella conferenza stampa di presentazione della sua Rai2 aveva messo il ritorno di Daniele Luttazzi tra i punti principali della sua breve missione (a ottobre del 2019 scadrà il suo mandato).

Carlo Freccero aveva annunciato, poco più di due settimane fa, che avrebbe incontrato Daniele Luttazzi di ritorno dalla Spagna per parlare di un contenitore satirico da affidargli. Notizia di questi minuti è che i due si siano incontrati per trovare un accordo su "un programma satirico da 50 minuti", parole dello stesso Freccero.

Perché Luttazzi venne cacciato dalla Rai

Carlo Freccero era direttore di Rai2 ai tempi di quel Satyricon che fece letteralmente adirare l'esecutivo in carica, il Berlusconi bis, soprattutto per l'ospitata di Marco Travaglio, che con la pubblicazione del suo libro "L'Odore dei Soldi", scritto insieme a Elio Veltri, fece emergere per la prima volta, attraverso la televisione pubblica, tutti i punti oscuri e le conoscenze poco ortodosse che adombravano la reputazione dell'allora premier Silvio Berlusconi. "Un uso criminoso della Tv pubblica", questa la frase con la quale il Cavaliere definì il modo di fare televisione di Biagi, Santoro e, appunto Daniele Luttazzi.

L'ultimo show in Tv risale al 2007

Oggi che il vento politico è decisamente cambiato, o sono quantomeno cambiati i volti, sembrano maturi i tempi per un ritorno di Daniele Luttazzi. Bisognerà capire se, oltre che maturi i tempi, il ritorno del comico in Tv non sia anche fuori tempo massimo, visto che la televisione è cambiata e che Luttazzi non si vede sul piccolo schermo dai tempi di "Decameron", in onda su La7 nel lontano 2007.