190 CONDIVISIONI
19 Novembre 2013
20:07

Colorado Cafè sotto accusa: battute omofobe e razziste da Alessandro Bianchi

Le associazioni Ucei e Equality prendono di mira lo sketch del capitano Mosconi accusato di usare “espressioni discriminatorie, sguazzando nei peggiori stereotipi antisemiti e omofobi”.
A cura di A. P.
190 CONDIVISIONI

Le associazioni Ucei ed Equality si sono letteralmente scagliate contro l'esibizione a Colorado Cafè di Alessandro Bianchi, ex comico de I Cavalli Marci, che nell'edizione di quest'anno appena conclusasi ha proposto il personaggio di un assistente di volo di una compagnia low cost. A finire sotto l'occhio del ciclone le sue frasi che le associazioni hanno ritenuto omofobe e razziste, basati su luoghi comuni assolutamente inappropriati.

Mancano ancora tredici euro e 50, non fate i rabbini, vuotate le tasche

Ecco la battuta tipo contestata, che per altro, sottolineano le associazioni, non è l'unica, visto che Bianchi fa anche battute sul lato b maschile. Ecco la protesta di Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia: "È accaduto già in altre occasioni, e abbiamo lasciato stare, ma ora non possiamo tacere che il comico Alessandro Bianchi continui a utilizzare espressioni discriminatorie, sguazzando nei peggiori stereotipi antisemiti e omofobi, per realizzare una performance di dubbio gusto. Non chiediamo censure, pensiamo, però, di dover esprimere la nostra protesta, e di poter pretendere il rispetto delle minoranze e delle persone".

Al centro delle battute di Bianchi, in riferimento alla sua omosessualità, sarebbe altre volte finito il governatore della Puglia Nichi Vendola, cosa che Mancuso ci tiene a sottolineare, per evidenziare proprio il cattivo gusto delle battute del comico: "Allo squallido richiamo del comico "non fate i rabbini" per indicare di non essere avari, rispondiamo, utilizzando un refrain di un grande comico, purtroppo scomparso: Bianchi non faccia il cretino".

Rincara la dose presidente dell'Unione delle comunità ebraiche Italiane Renzo Gattegna, che aggiunge: "Nella società della comunicazione le parole hanno un valore e una centralità imprescindibile. Possono emozionare, avvicinare, unire. Ma possono anche contribuire, nei modi più diversi, a diffondere ostilità e pregiudizio. La performance del comico Bianchi, protagonista della prima serata di un canale che si rivolge prevalentemente a un pubblico giovane come Italia1, è in questo senso emblematica. Un passo falso che condanniamo con forza e che è segno, nella migliore delle ipotesi, di una scarsa consapevolezza e sensibilità. A questo punto potrebbe avere un significato positivo l'estensione di scuse formali da parte della produzione e dello stesso Bianchi".

190 CONDIVISIONI
La Gialappa's si difende: "In 30 anni mai una battuta razzista"
La Gialappa's si difende: "In 30 anni mai una battuta razzista"
“Sotto assedio - White House Down”, Channing Tatum a difesa della Casa Bianca
“Sotto assedio - White House Down”, Channing Tatum a difesa della Casa Bianca
"L'Eredità" sotto accusa, il concorrente anticipa la risposta esatta (VIDEO)
"L'Eredità" sotto accusa, il concorrente anticipa la risposta esatta (VIDEO)
Gaetano Curreri ha avuto un malore durante un concerto, ora è in terapia intensiva
Gaetano Curreri ha avuto un malore durante un concerto, ora è in terapia intensiva
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni