Gli scontri tra le star in plastilina che hanno tenuto banco negli anni '90 su Mtv sono pronti a tornare, per la grande gioia di quella generazione di trentenni che si è gustato le scazzottate tra Billy Corgan e Courtney Hole, tra Jim Carrey e Mariah Carey oppure tra Noel e Liam Gallagher. Parliamo di "Celebrity Deathmatch", la trasmissione cult parodia del wrestling in cui i personaggi di ogni campo se ne davano di santa ragione. Mtv2 ha ordinato la produzione di un episodio pilota che rilanci la serie con una serie di aggiusti che tengano conto anche del boom dei social network. Sul rilancio della serie sono già a lavoro l'ideatore Eric Fogel in veste di produttore esecutivo, con Paul Ricci e Chris McCarthy.

Realizzato in claymation con pupazzi animati, la struttura degli episodi è sempre stata molto semplice. Una durata di 20 minuti per tre incontri con i primi due concorrenti introdotti subito all'inizio dell'episodio e dell'ultimo, considerato il "Main Event". Con Celebrity Deathmatch torneranno anche gli iconici personaggi che commentavano i sanguinolenti e fantasiosi scontri a cominciare dai due presentatori, Johnny Gomez e Nick Diamond che chiudevano sempre con la frase di rito "buona notte e buone botte". Un altro personaggio ricorrente è stato l'arbitro Mills Lane, anche lui con il tormentone "Dateci dentro!". Poi c'era Stone Cold Steve Austin, il wrestler che ha accettato di apparire nello show doppiandosi da sé. Il suo ruolo era quello di commentatore tecnico. In sei stagioni sono stati prodotti in tutto circa 97 episodi.