Il tanto atteso reboot di "Beverly Hills 90210" deve ancora andare in onda, ma già si parla di litigi e scontri dietro le quinte. A pochi giorni dalla diffusione del primo trailer, che in brevissimo ha raggiunto 19 milioni di visualizzazioni, ecco arrivare la notizia che lo showrunner Patrick Sean Smith e alcuni sceneggiatori hanno abbandonato la serie per incomprensioni sul set. Al posto di Smith, è arrivato a Paul Sciarrotta ("Jane The Virgin"), già al lavoro nello spin off "90210". Ricordiamo che la data di partenza della messa in onda è il prossimo 7 agosto.

Si parla di due attrici

Cosa sta succedendo, dunque, nella lavorazione della storica serie? Le voci che arrivano con insistenza da oltreoceano parlano di atteggiamento ribelle e capriccioso da parte di due attrici che, secondo quanto riferito da una fonte a Variety, starebbero cercare di "gestire lo show". C'è poi la presunta rivelazione del discusso sito Radar Online (noto per diffondere scoop clamorosi che in molti casi si rivelano non propriamente veritieri), che tira in ballo Shannen Doherty. Una fonte a lei vicina avrebbe riferito che l'attrice – che ha accettato di rientrare nel cast dopo la morte di Luke Perry – è una "maniaca del controllo", che starebbe "mettendo il naso nella produzione, nella sceneggiatura, ecc. È stata uno degli ultimi membri del cast a firmare per il reboot perché ha fatto molte domande prima che iniziassero le riprese. Aveva paura che il reboot non sarebbe stato all'altezza e che sarebbe risultato imbarazzante, quindi qualcosa deve essere successo. Shannen litiga con tutti". Ancora, altri rumors riferiscono che gli sceneggiatori avrebbero lasciato la produzione perché scontenti di uno dei dirigenti che supervisionano il progetto.

Il commento di Shannen Doherty

Il gossip sulla Doherty non sorprende più di tanto, vista la sua storia passata: i suoi presunti capricci sul set che portarono al suo allontanamento dal cast di "Beverly Hills 90210" e poi anche da quello di "Streghe", sono ormai parte della storia del gossip televisivo. Stavolta, però, l'attrice non ci sta: in un lungo sfogo su Instagram, ha respinto con forza le accuse di Radar Online, smentendo tutto e attaccando la stampa. Shannen chiede ai giornalisti di darle tregua, anche per tutelare la sua salute messa a dura prova negli ultimi anni da una lunga battaglia contro un tumore.

Essere parte della storia della tv è un onore, ma porta con sé anche reazioni negative. Ci sono molte storie intorno a questo show e me. Uno dei motivi per cui ho esitato ad accettare era questa mer*a. L'unica cosa che mi preme è la mia salute, cercare di rimanere in salute e positiva. Ho capito stamattina che ho paura di fare ciò che amo a causa di titoli come questo. Non solo perché non c'è nulla di vero, ma perché sminuisce me e il mio percorso, la mia battaglia contro il cancro. Perché dovrei avere paura di lavorare? E perché le persone non sono ritenute responsabili delle loro storie inventate? Mi rifiuto di essere ancora associata allo stesso ruolo di cattiva, perché i "giornalisti" sono privi di immaginazione e di certo non voglio essere denigrata da loro in quanto sopravvissuta e donna. Sì, sono una donna forte. Sono passata attraverso l'inferno e sono tornata. Sono compassionevole e premurosa. Sono sfaccettato e non sono qualcuno da incastrare. Sono una donna con la mia storia. Per favore, smettete di provare a raccontare la vostra versione esagerata e selvaggia di me. Vi assicuro… non mi conoscete.

Being a part of tv history is an honor but it also comes with some massive backlash. There has been many stories floating around about this show and me. One of the reasons I hesitated to say yes was for this crap. The only thing I’m a control freak over is my health. Trying to stay healthy and positive. I realized this morning, that I have a fear of doing what I love because of headlines like this. Not only because there is zero truth to it but because it lessens me and my journey, battle, experience with cancer. Why should I be scared to work? And why aren’t people held accountable for their fabricated stories? I refuse to be cast in the same villain role because “journalists” lack imagination and I certainly refuse to be cheapened as a survivor and as a woman by them. Yes, i am a strong woman. I have been thru hell and back. I am compassionate and caring. I’m multi faceted and not someone to be pigeon holed. I am a woman with my own story. Please stop trying to tell your wildly inaccurate, exaggerated story of me. I promise… you don’t know me.

A post shared by ShannenDoherty (@theshando) on