521 CONDIVISIONI
13 Gennaio 2015
10:34

Bonolis re degli ascolti, quasi 7 milioni per la prima di “Scherzi a Parte”

Buona la prima per il nuovo esperimento di Canale 5, che quasi doppia gli ascolti della fiction di Rai1 “Ragion di Stato”. Perde qualcosa ma resta stabile “Boss in Incognito” condotto da Costantino della Gherardesca.
A cura di A. P.
521 CONDIVISIONI

Se l'andazzo sarà quello della prima puntata, Mediaset potrà dirsi certamente soddisfatta di aver deciso di rivitalizzare il format di Scherzi a Parte, impreziosendolo della presenza de Le Iene nel cast e di Bonolis alla conduzione, che certamente sono stati i due fattori essenziali che hanno portato al risultato d'ascolti della prima puntata: sono 6.478.000 telespettatori quelli che hanno seguito il discusso scherzo a Paolo Brosio, per uno share del 26.97%. D'altronde, ad anticipare questo risultato era stata certamente la massa enorme di tweet spesi dal pubblico durante la serata di ieri, quando il commento del programma l'aveva fatta da padrone sul social network. E si può dunque definire una scommessa vinta quella di Canale 5, dopo che il format di Scherzi a Parte sembrava definitivamente defunto in seguito all'ultimo esperimento in forma di varietà tentato da Luca e Paolo nel 2012.

E' un risultato strabiliante, a Mediaset non se ne vedevano da tempo di questa portata. Scherzi a parte doppia Rai1, che propone la prima puntata del film per la tv Ragion di Stato con Luca Argentero: sono stati infatti 3.414.000 i telespettatori sintonizzati sull'ammiraglia Rai, per uno share del 12.34%. A risentire in parte della manovra di sfondamento di Scherzi a Parte è anche Boss in Incognito di Costantino della Gherardesca, che nella quarta puntata ha raccontato la storia di Sandro Ferrone. Il programma di Rai2 infatti vede leggermente calare il numero di telespettatori, rimanendo comunque sul podio con 2.193.000 di telespettatori e il 7.6% di share. Attaccatissima c'è Rai3, che ieri sera ha proposto un'interessante puntata di Ulisse – Il piacere della scoperta dedicata al Quirinale e curata, come sempre, da Alberto Angela: a seguirlo 2.193.000 di telespettatori e il 7.6% di share.

521 CONDIVISIONI
Scherzi a Parte vince ancora agli ascolti: quasi 6 milioni per l'ultima puntata
Scherzi a Parte vince ancora agli ascolti: quasi 6 milioni per l'ultima puntata
"C'è posta per te" con Bocci e Gadea parte forte: quasi 6 milioni di ascolti
Paolo Bonolis e il suo
Paolo Bonolis e il suo "Scherzi a parte", dal 2015 in collaborazione con "Le Iene"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni