Dopo lo scontro mediatico che ha visto protagonisti il direttore artistico di Sanremo 2019, Claudio Baglioni e il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, un altro volto noto dello spettacolo ha espresso la propria opinione rispetto alla linea di intervento sostenuta dalla maggioranza sulla questione della nave Sea Watch. L'attore Alessandro Gassmann, durante un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha aspramente criticato il vicepremier leghista.

Le dichiarazioni di Alessandro Gassmann

Alessandro Gassmann, ambasciatore dell'Unhcr, ha espresso la sua opinione in materia di immigrazione e politica. L'attore ha criticato la linea governativa del Ministro dell'Interno Matteo Salvini, dichiarando la propria posizione rispetto alla vicenda della Sea Watch, la nave bloccata per quasi 20 giorni in mezzo al mare con a bordo 49 migranti, tra cui donne e bambini. Un intervento duro il suo:

Mi occupo di rifugiati da qualche anno ed è per me un grandissimo onore. Quando si parla di persone che rischiano la vita, non ci sono commenti da fare. Non solo l'Italia, ma anche l'Europa ha fatto una figuraccia: una mancanza totale di umanità e sensibilità. Servono delle regole che aiutino a salvare le persone e a tornare a recuperare un minimo di senso umano.

Le dure parole contro Salvini

Alessandro Gassmann non ha mai nascosto di essere in totale disaccordo con il Ministro dell'Interno Matteo Salvini. Un primo scontro mediatico tra i due risale al 2016, quando Gassman ha commentato la vittoria della Brexit con una foto del leader del Carroccio, immortalato durante una smorfia. Oggi, il protagonista di "I Bastardi di Pizzofalcone", intervistato dal Corriere, senza tanti giri di parole, ci ha tenuto a ribadire il suo pensiero sul politico :

Non ho votato Salvini, e posso dire di non condividere in nessun modo le sue idee, ma ritengo sia un abilissimo politico perché è riuscito a portare intorno a sé un grandissimo consenso. A un certo punto secondo me dovrà smettere di accumulare consenso e far qualche cosa. Siamo in attesa che questo avvenga.