Alberto Angela è sbarcato nel sabato sera di Rai1 e per "Stanotte a Pompei" è stato un successo importante, premessa di una stagione televisiva che vede la Rai tentare la carta dell'approfondimento culturale per contrastare l'intrattenimento puro della concorrenza, che ripartirà dal 29 settembre con la nuova edizione di Tu Sì Que Vales. Esulta il direttore di Rai1 Angelo Teodoli, che giustamente rivendica una scelta azzardata e l'ottimo risultato del debutto:

“È un altro importante tassello in una nuova offerta di intrattenimento divulgativo e culturale – storia e scienza, ma anche musica, danza e teatro – che la prima rete Rai sta realizzando nel pieno compimento della mission di servizio pubblico […] Il mio ringraziamento ad Alberto Angela e a tutti coloro che hanno reso possibile “Stanotte a Pompei”, programma di eccellenza prodotto completamente da risorse Rai”.

Attraverso un comunicato reso noto dalla Rai, esulta anche Alberto Angela, che dopo "Stanotte a Pompei" sarà su Rai1 per quattro sabato con "Ulisse 4.0. IL divulgatore commenta così i numeri realizzati dal suo programma in prima serata: “I risultati di ascolto di ieri sera rappresentano per tutti noi motivo di orgoglio e soddisfazione, è la dimostrazione che stiamo lavorando nella direzione giusta e che il pubblico apprezza il nostro modo di fare divulgazione”. E prosegue rimarcando la difficoltà di portare questo tipo di contenuto su una rete come Rai1, caratterizzata da un pubblico generalista certamente più ampio e diversificato di quello di Rai3, dove per anni "Ulisse" è stato proposto al sabato, proprio in prima serata:

 “Una sfida non facile quella di portare la cultura in prima serata il sabato, i risultati di oggi dimostrano che hanno vinto tecnica e qualità […] Un riconoscimento importante dovuto ai contenuti, alla grande esperienza Rai, al pubblico di qualità e alla unicità del sito che abbiamo raccontato”.