Al Bano ha celebrato il suo compleanno e la lunga carriera nel corso della puntata di Domenica In trasmessa il 24 maggio. L'artista ha compiuto 77 anni il 20 maggio. Mara Venier gli ha fatto ascoltare gli auguri di colleghi e amici. La conduttrice aveva in serbo per lui anche una sorpresa da parte di Romina Power. Purtroppo, però, qualcosa è andato storto.

Par condicio per Romina Power e Loredana Lecciso

Mara Venier ha svelato ad Al Bano di aver chiesto un video di auguri a Romina Power, ma la cantante ha preferito mandarle una poesia scritta di suo pugno per il suo ex compagno. Carrisi ha commentato: "Mi raccomando la par condicio". In sostanza, richiedeva di ricevere pubblicamente anche gli auguri di Loredana Lecciso. Mara Venier ha replicato: "Loredana non mi ha mandato niente, come faccio a fare la par condicio?". L'artista, tuttavia, ha precisato che è stata la conduttrice a non chiedere niente alla Lecciso: "Forse non hai chiesto niente". E la Venier ha ammesso: "Veramente no, devo chiedere?". Al Bano ha tagliato corto, chiarendo che sperava di poter parlare solo di musica. Dato che Domenica In è un programma seguito sia da Romina Power che da Loredana Lecciso preferiva per le due donne lo stesso trattamento: "È così difficile stare in santa pace". La conduttrice, assistendo alle resistenze del suo ospite, ha deciso di non leggere la poesia: "Così non creiamo tensioni".

La gaffe di Al Bano sui dinosauri

Al Bano, poi, è stato protagonista di una gaffe che ha portato il suo nome a scalare la lista dei trend su Twitter. L'artista ha dichiarato che gli uomini hanno sconfitto i dinosauri e dunque, saranno in grado di sconfiggere anche il Coronavirus:

"L'uomo ha sempre vinto: contro le pestilenze, contro i virus, contro le guerre, contro i dittatori. Anche se per un po' di tempo, il male sembra che stia vincendo, alla fine sta perdendo. La storia dell'uomo lo dimostra. L'uomo è stato capace di distruggere i dinosauri, pensa un po' se non è capace di distruggere quel piccolo, maledetto verme, microbo, che si chiama Coronavirus. Ce la faremo, sicuramente ce la faremo".