A pochi giorni di distanza dall'aggressione all'inviata di Striscia La Notizia Stefania Petyx, arriva lo sgombero da parte delle forze dell'ordine dell'immobile occupato dagli abusivi a Palermo, in via Giuseppe Savagnone 3. Secondo quanto riportato dal Giornale di Sicilia, questa mattina polizia, municipale e carabinieri sono giunti sul posto per attuare la procedura. L'intervento è partito dall'alloggio abitato dall'aggressore dell'inviata di Striscia la Notizia, dettaglio che assume certamente un particolare valore simbolico a fronte di quanto accaduto.

Matteo Salvini esulta per lo sgombero

Arriva puntuale l'esultanza social del ministro degli interni Matteo Salvini, che nei giorni scorsi aveva annunciato provvedimenti immediati dopo quanto accaduto: "Pochi giorni fa in un immobile comunale a Palermo, gli inquilini abusivi hanno aggredito Stefania Petyx di ‘Striscia la Notizia'. Le era già successa una cosa simile a Catania. Nel servizio abbiamo visto di tutto. Spintoni, minacce, mani addosso. Lei che cade dalle scale, l'operatore messo in fuga, perfino il cane bassotto in pericolo. Questa gentaglia va cacciata". Il leader della Lega non perde occasione di mettere una bandierina su questa vicenda molto discussa:

"Come promesso giustizia è stata fatta. Grazie a tutti, a partire dalle forze dell'ordine"

Il racconto dell'aggressione a Stefania Petyx

Il 10 ottobre è avvenuta l'ennesima aggressione ad un inviato di Striscia La Notizia. In questo caso è toccato a Stefania Petyx, che è stata assaltata a Palermo mentre registrava un servizio su un immobile occupato dagli abusivi in via Giuseppe Savagnone. A raccontare l'accaduto era stata proprio la Petyx: "Poco dopo essere entrati nella struttura siamo stati raggiunti da calci e pugni […] sono stata spintonata giù dalla tromba delle scale". L'inviata di Striscia era stata trasportata in ambulanza dopo che gli abusivi si erano scagliati su microfono e telecamere, nonostante l'intervento delle forze dell'ordine.