15 Ottobre 2014
22:15

21enne contro l’omertà politica: sorteggio pilotato a Villabate?

A “Le Iene” l’aspirante giornalista Ismaele La Vardera ha presentato la sua inchiesta, già trasmessa su “Telejato”, sul presunto sorteggio pilotato a Villabate. Un caos nella provincia di Palermo che ha spinto Sindaco e Giunta a dimettersi. Ecco cosa è successo…
A cura di Fabio Giuffrida

Nella provincia di Palermo, a Villabate, un 21enne, Ismaele La Vardera, aspirante giornalista, è riuscito a far saltare fuori una vicenda amara: il Sindaco e tutta la giunta, stando a quello che riporta "Le Iene", avrebbero preso parte ad un sorteggio per scrutatori ma, secondo una testimonianza, non ci sarebbe stata un'estrazione regolare e alcuni scrutatori sarebbero stati scelti tra gli amici e i parenti dei politici di Villabate. "Se si vuole cambiare, dobbiamo metterci la faccia, basta omertà" ha dichiarato l'aspirante giornalista che, dopo aver sentito al telefono uno dei consiglieri, registrando la loro conversazione, ha pensato bene di contattare Pino Maniaci, patron di "Telejato", una piccola rete locale che combatte da anni contro la mafia. Maniaci non si è mai arreso, nonostante le innumerevoli intimidazioni ed è diventato uno dei giornalisti più apprezzati in Sicilia. "Avendo famiglia non posso metterci il viso perché ho paura che possa succedere qualcosa. Però posso dire che ero lì e ho visto che un consigliere riceveva telefonate e scriveva nomi" ha dichiarato un uomo che ha preferito rimanere anonimo. In poche parole, il sorteggio degli scrutatori, in parte, sarebbe stato truccato. E' doveroso utilizzare il condizionale poiché le indagini sarebbero ancora in corso anche se Sindaco e giunta si sono già dimessi, secondo quello che ha riferito Ilary Blasi in studio.

Sindaco e Giunta si dimettono con effetto immediato e irrevocabile

Sarebbero stati sorteggiati anche alcuni parenti dei politici di Villabate, come la moglie di un componente della commissione elettorale. Il consigliere di Villabate, tra l'altro, che si è sfogato al telefono con l'aspirante giornalista 21enne, avrebbe confessato tutto: "Era presente pure il Sindaco in quella circostanza! Ho fatto quello che era stato concordato. L'errore è stato non aver saputo gestire tutto questo". "L'ho riascoltato 30 volte: o cancellavo il file o facevo qualcosa. Così ho contattato Pino Maniaci" ha dichiarato il giovane aspirante giornalista che, alla fine, ha curato un'inchiesta per Telejato. Dopo la messa in onda del servizio si sarebbe scatenato il putiferio anche se nulla sembrava essere cambiato. Il Sindaco, ai microfoni de "Le Iene", ha dichiarato che non sarebbe stato presente in quella circostanza e quindi che non avrebbe "mai dato numeri a caso". "Saranno le autorità giudiziarie a stabilire se c'erano fonti di verità o menzogna" ha concluso il consigliere al centro della vicenda. Alla fine Sindaco e Giunta hanno rassegnato le dimissioni con "effetto immediato e irrevocabile" poiché "non ci sono più le condizioni politiche necessarie per portare avanti il processo di cambiamento del paese".

Il Collegio 6, Andrea Maggi: “Giovani disinteressati alla politica”
Il Collegio 6, Andrea Maggi: “Giovani disinteressati alla politica”
10 di Videonews
Il severo giudice zittisce in diretta il 21enne, in aula per aver sparato alla finestra della ricorrente
Il severo giudice zittisce in diretta il 21enne, in aula per aver sparato alla finestra della ricorrente
728 di TuttoInTv
Fedez registra un sito per le elezioni 2023: discesa in politica o promo per Disumano?
Fedez registra un sito per le elezioni 2023: discesa in politica o promo per Disumano?
107 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni