Un documentario, per ricordare Diana Spencer, la principessa del Galles morta nell'agosto del 1997. Sono passati quasi vent'anni da un giorno che ha segnato il decennio degli anni Novanta, con la scomparsa di uno dei personaggi più influenti della modernità. Una morte improvvisa, misteriosa, un indicente d'auto a Parigi dalla dinamica controversa, sulla quale per anni si sono avvicendate versioni differenti e poco limpide. Oggi William ed Harry, i due figli che Diana aveva avuto con Carlo d'Inghilterra, sono le personalità di spicco della monarchia, rappresentano la nuova generazione che reggerà le sorti della casata negli anni a venire.

I due principi si racconteranno a 360 gradi, per la prima volta, in uno speciale televisivo dedicato alla vita di Diana. Lo faranno con una lunga intervista nella quale ripercorreranno il tempo trascorso da quel maledetto giorno in cui i due rimasero orfani di madre, rispettivamente a 15 e 12 anni. A realizzare lo speciale televisivo, stando a fonti reali riportate dal Sunday Times, sarà la BBC, che analizzerà l'impatto della figura di Diana sulla Gran Bretagna di oggi. William e Harry avrebbero selezionato alcuni amici e parenti vicini a Diana, chiamati a parlare del personaggio, descriverlo e tracciarne un ritratto. In un comunicato congiunto, William e Harry hanno recentemente affermato la volontà di far costruire un monumento dedicato alla principessa Diana, che sarà installato all'interno dei giardini di Kensington Palace

Sono passati 20 anni dalla morte di nostra madre e ci sembra giusto riconoscere il suo impatto positivo in Gran Bretagna e nel mondo con un monumento permanente. Nostra madre ha segnato molte vite. Speriamo che questa statua possa aiutare tutti coloro che visiteranno Kensington Palace a riflettere sulla sua vita e l'eredità che ci ha lasciato.