Nickelodeon porta una vera e propria rivoluzione arcobaleno nel mondo dei cartoon: l’ultima puntata in onda negli Usa della serie animata The Loud House (in italiano "A casa dei Loud") ha mostrato infatti per la prima volta una coppia di genitori gay. Sono i due papà di Clyde McBride, il migliore amico del protagonista Lincoln Loud (11enne alle prese con una famiglia di ben dieci sorelle).

L'elemento più simpatico del racconto è il fatto che i due personaggi, che accompagnano il piccolo Clyde a un pigiama party, sono rappresentati come iperprotettivi esattamente come tanti genitori etero. Da notare inoltre come i due signori McBride costituiscano, altro dato importante, una coppia interrazziale, formata da un bianco e da un afroamericano. Un grosso passo avanti che fa esultare la comunità LGBT, anche se va detto come Nickelodeon non sia affatto nuova alla rappresentazione di personaggi omosessuali, apparsi anche nelle serie"Bubble Guppies – Un tuffo nel blu e impari di più" e "La leggenda di Korra".

Una famiglia guidata da due genitori dello stesso sesso è però un'autentica svolta nella storia dell'intrattenimento dedicato ai più piccoli (segnaliamo anche il recente caso di quella che sembra essere a tutti gli effetti una coppia omosessuale in una breve scena di "Alla ricerca di Dory"). A questo punto, si attendono dure reazioni e polemiche a non finire da parte dei vari Adinolfi e Giovanardi, dal momento che "A casa dei Loud" va in onda anche in Italia sul canale Nickelodeon di Sky.