L'immagine di Flavio Insinna esce compromessa, se non distrutta, dopo la messa in onda del servizio di Striscia La Notizia, che manda in onda un audio registrato in una riunione di redazione in cui il conduttore di Affari Tuoi insulta dei concorrenti, si infuria con gli autori del programma e suggerisce strategie per rendere il gioco più appetibile e spettacolare.

Antonio Ricci e la sua squadra non guardano in faccia a nessuno e, mai come in questo caso, si sono ritrovati tra le mani del materiale perfetto per proseguire la guerra ingaggiata da tempo contro il conduttore di Affari Tuoi, tra botta e risposta, inchieste del programma sulla veridicità del gioco di Rai1 e consegne di tapiri rispediti al mittente. Quella del servizio di Striscia è una mossa che sembra mettere fine alle ostilità, con una vittoria schiacciante della trasmissione condotta da Ficarra e Picone.

Un servizio montato ad arte.

Ma al netto della bruttissima figura di Flavio Insinna bisogna stare attenti, perché quello del programma di Canale 5 è prima di tutto un capolavoro di montaggio, la dimostrazione definitiva, se ce n'era bisogno, di una conoscenza perfetta di metodi creati in casa, inventati di proprio pugno.

Striscia ha creato un contenuto montato ad arte (qui il servizio) che accosta i fuori onda a due elementi fondamentali per veicolare la percezione del telespattatore: prima l'intervento virale di Insinna a Carta Bianca, con cui l'attore era riuscito ad ingraziarsi pubblico ed esponenti PD esibendosi in uno splendido elogio ai valori dell'altruismo, dell'integrazione, l'aiuto ai più deboli; poi un breve ritorno in studio con la premessa ironica di Ficarra e Picone ai vari fuori onda che, al contrario, mostrano un uomo del tutto diverso da quel personaggio pubblico dai tratti bonari e popolari quale Insinna dava l'impressione di essere. Un utilizzo dei contenuti a disposizione che non si limita a mostrare le uscite molto imbarazzanti, ma sembra voler comunicare al telespettatore un altro messaggio: attenzione, Insinna ci ha raggirati, presi per i fondelli, ha provato a farci credere di essere un orso buono e tenero, un uomo dai grandi valori che nel frattempo tratta i concorrenti di Affari Tuoi come pezza da piedi, oltre ad aver tentato di condizionare l'andamento di Affari Tuoi per vincere gli ascolti.

Insinna è diventato un mostro, è giusto?

Ormai non si torna indietro, le immagini andate in onda il 23 maggio a Striscia La Notizia hanno inesorabilmente condizionato l'immagine pubblica di Flavio Insinna. E infatti, che l'effetto del servizio sia già partito e viaggi su un piano inclinato, inarrestabile, lo si può intuire dagli insulti si Facebook all'ultimo post presente sulla pagina Facebook dell'attore, che non ha ancora commentato. Non si vuole essere indulgenti con Flavio Insinna, la sua è una gaffe imperdonabile e clamorosa per i modi, di cui pagherà probabilmente le conseguenze in futuro, ma quello che viene fuori dal servizio di Striscia è niente più e niente meno che un mostro. Un mostro che sbraita, si incazza con chiunque ed è interessato unicamente a vincere la gara d'ascolti con la concorrenza. Sì, forse era eccessivamente positiva l'idea del vecchio Insinna, che fa la media con l'inviperito insultatore di concorrenti indegno di uno stipendio pubblico quale è diventato oggi. Insomma, c'è una via di mezzo, quella che andrebbe sempre battuta.