L'attacco di Striscia la Notizia contro Flavio Insinna prosegue a cadenza quotidiana. Nella puntata del 31 maggio del tg satirico si è tornati a parlare della puntata più discussa di Affari Tuoi, quella in cui il conduttore, durante una riunione con gli autori dello show, insultò la concorrente valdostana Rosy Seracusa.

Secondo il commento del Gabibbo, l'ira di Insinna contro i responsabili del programma nella sfuriata in cui apostrofò la Seracusa come "una nana"  è legata a presunte procedure per falsare il gioco:  "La numerologia è sempre stata ad Affari Tuoi la chiave per il tarocco. Insomma, per pilotare le puntate bisogna conoscere i numeri fortunati degli ignari concorrenti che gli autori abilmente si fanno dire durante il provino" . Il numero fortunato della signora della Valle D’Aosta è il 7, e quella sera, proprio nel pacco sette era stato inserito il montepremi da 150mila euro.

"Insinna disse agli autori di falsare il gioco"

"Ma la signora", prosegue il Gabibbo "rovina tutto accettando l’offerta di 45.000 euro della dottoressa. La puntata a questo punto è rovinata. Nel fuori onda, infatti, Insinna dice cosa avrebbero dovuto fare i responsabili del programma: interrompere la registrazione e convincere, anche con la violenza, la concorrente valdostana a rifiutare l’offerta della dottoressa e a rientrare in gioco per salvare il finale acchiappa ascolti".

Ancora una volta, Striscia tira in ballo l'elemento ascolti nella sua guerra infinita contro il conduttore, che ieri sera si è difeso pubblicamente a Carta Bianca. Il tg satirico aveva parlato in precedenza di un Insinna "distrutto dai suoi flop": in quel caso, però, il programma di Ricci sembra aver preso una grande cantonata, dal momento che i dati Auditel hanno raccontato una storia ben diversa.