Si avvicina il referendum e la campagna elettorale più accesa di questi anni ci fa capire come la posta in gioco sia altissima. Domenica 27 novrembre saranno ospiti di Barbara D'Urso a Domenica Live Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Il premier e segretario del Partito Democratico e il padre di Forza Italia sostengono le due posizioni opposte in questa corsa referendaria, Renzi per il sì, l'ex primo ministro Berlusconi per il no. Non è la prima volta ce un personaggio politico di spicco sia ospite di Barbara D'Urso a Domenica Live, ma è certamente la prima volta che due volti di un tale rilievo (per diverse ragioni accostati in passato), lo siano nella stessa puntata. Probabilmente Renzi e Berlusconi interverranno nella parte centrale del contenitore pomeridiano di Canale5, prima della parte dedicata all'intrattenimento.

Silvio Berlusconi, nel frattempo, annuncia le sue intenzioni di rilanciarsi in politica in prima persona, dopo le dichiarazioni delle ultime ore relative all'attesa per la decisione di Strasburgo, che determinerà le sue sorti e la possibilità di ritornare attivamente in politica o meno: "Sono in attesa spasmodica di una sentenza di Strasburgo che purtroppo ci mette troppo tempo per esaminare un caso che non riguarda solo un cittadino ma un importante Paese europeo. Sono assolutamente sicuro che metterà in chiaro come non ci sia stata nessuna evasione da parte mia".

Intanto il premier Renzi si è rivolto proprio al leader di Forza Italia per persuadere lui, o quantomeno il suo elettorato, a propendere per un'inversione di rotta sul no a pochi giorni dal referendum: "Berlusconi dice ‘il giorno dopo (il referendum, ndr) ci sediamo al tavolo con Renzi'. No, il giorno dopo, ci trova Grillo e Massimo D’Alema, non il sottoscritto. Cinque ex premier che per anni ci hanno detto riforme e non le hanno fatto. Se gli italiani vogliono affidarsi a loro, prego, si accomodino".