Rita Bonaccorso è intervenuta nella puntata di Domenica Live trasmessa domenica 9 ottobre. Purtroppo la sua situazione non è affatto migliorata. L'ex moglie di Totò Schillaci continua a vivere per strada. Ora dorme in una roulotte, davanti a quella che era la sua casa.

Tra 4 giorni ci sarà la nuova udienza, dopo lo sfratto. Rita Bonaccorso ha ribadito la sua posizione: "Buonasera a tutta l'Italia che mi sostiene. Io voglio la mia casa, la verità è davanti agli occhi di tutti. Io non ce l'ho con la legge. Avvocati e giudici miei amici hanno letto le mie carte e tutti dicono che ci sono delle anomalie. Rivoglio la mia casa, i miei figli devono venire a mangiare qui a casa mia, rivoglio l'intimità di famiglia che non abbiamo più. La gente mi vuole bene, ha capito il dramma. Non c'è il debito nel mio caso, lo ribadisco. Sto dimostrando all'Italia che rispetto la legge, per me è sacra. Sono sei mesi che sono in questa roulotte. Il mio futuro sarà aiutare la gente che sta per strada perché solo io posso capirla. In questi sei mesi non ho una fissa dimora. Cosa rappresenta per lo Stato? Il debito io non ce l'ho e lo dimostrerò in tribunale. Ma il diritto in Italia non è applicato". Ha raccontato, poi, di essere stata derubata durante l'estate

"Ero fuori, mi ero allontanata perché non stavo bene, mi girava la testa e vomitavo in continuazione. Sono stata portata in ospedale. Quando sono tornata, dopo un periodo di ricovero, ho trovato il cancello aperto, erano entrati i ladri".

Mattia Schillaci: "Papà Totò si è offerto di aiutare Rita Bonaccorso"

In studio, Mattia Schillaci figlio di Rita e del calciatore. Nonostante i tradimenti reciproci, Totò e Rita hanno mantenuto un buon rapporto e Schillaci si è offerto di aiutarla

"È dura vedere mamma così. Io e mia sorella siamo cresciuti in quella casa, tutti i ricordi sono lì. È da apprezzare una donna che sola, tira fuori le unghie e lotta davanti a tutti. Nemmeno un uomo lo farebbe. Mio padre è sempre stato presente e si è offerto di aiutarla, ma lei è convinta di essere innocente e non accetta aiuti. Rivuole solo la sua casa".