Raffaella Carrà, nonostante le primavere e le recenti delusioni, da "Forte Forte Forte" all'ultima edizione di "The Voice of Italy", resta ancora uno dei punti di riferimento indiscussi del panorama televisivo italiano. Il suo volto, la sua presenza è un'aura di indiscutibile fascino. Icona osannata, idolatrata da gay, volto riconosciuto e amato anche dalla popolazione "over", potrebbe fare al caso di Rai Uno per il rilancio di "Domenica In". Troppo forte ormai il divario con Barbara D'Urso, gli ascolti non dicono nulla di buono e la prima rete del servizio pubblico ha voglia di cambiare.

Ecco allora che fioccano le indiscrezioni. Dagospia dà per certo questo tipo di scenario: l'addio di Paola Perego dopo due annate a "Domenica In" e in mezzo la conduzione de "Il Dono", con Marco Liorni, e "Così lontani così vicini" con Al Bano. La conduttrice passerà con ogni probabilità a Canale 5, sponda "Mattino Cinque" con Federica Panicucci verso una nuova collocazione nel palinsesto. Si concretizza così l'opportunità per Rai Uno di cambiare completamente il cast di "Domenica In" la prossima stagione, e qui entra in gioco Raffaella Carrà pronta a dire sì a questa nuova sfida.

Massimo Giletti in coppia con la Carrà.

Soltanto pochi mesi fa si dava come certa la partenza di Massimo Giletti verso un ruolo più importante in Mediaset, ma la Rai sembra aver preso le sue contromisure presentando un nuovo piano per uno delle figure professionali che hanno fatto la storia del servizio pubblico. Così, il conduttore de "L'Arena" potrebbe affiancare la Carrà dalle 14 alle 18 per quello che diventerebbe uno spazio unico, alla vecchia maniera. Più segmenti, certo, ma sotto un'unica "bandiera": tornerebbe la "Domenica In" nella sua forma più classica. Le innovazioni, spesso, si fanno guardando al passato glorioso che c'è alle spalle.